7D2_4585

BENETTON RUGBY 19 CONNACHT 34


 

Treviso, 26 Febbraio 2017

 

Marcatori: 16’ p. Ronaldson, 21’ p. Ronaldson, 27’ meta Blade tr. Ronaldson, 31’ meta Bealham tr. Ronaldson, 37’ meta Buondonno, 47’ meta Ronaldson tr. Ronaldson, 60’ meta O’Halloran tr. Carty, 70’ meta Sperandio tr. Tebaldi, 75’ meta Pratichetti tr. Buondonno

 

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Michael Tagicakibau (48’ David Odiete), 13 Tommaso Iannone, 12 Alberto Sgarbi ( C ), 11 Andrea Buondonno, 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi (72’ Enrico Francescato), 8 Robert Barbieri (63’ Filippo Ferrarini), 7 Francesco Minto (69’ Andrea Pratichetti), 6 Marco Lazzaroni, 5 Dean Budd, 4 Teofilo Paulo (48’ Luca Nostran) (72’ Robert Barbieri), 3 Tiziano Pasquali (72’ Mark Irving), 2 Luca Bigi (61’ Roberto Santamaria), 1 Federico Zani.

A disposizione: 17 Jody Rossetto,

Head Coach: Kieran Crowley

 

Connacht Rugby:

15 Tiernan O’Halloran, 14 Niyi Adeolokun, 13 Bundee Aki (61’ Stacey Ili), 12 Craig Ronaldson (54’ Tom Farrell), 11 Danie Poolman, 10 Jack Carty, 9 Caolin Blade (64’ John Cooney), 8 John Muldoon (C) (61’ Naulia Dawai), 7 Nepia Fox-Matamua (67’ Dave Heffernan), 6 Sean O’Brien, 5 James Cannon, 4 Ultan Dillane (56’ Quinn Roux), 3 Finlay Bealham (61’ 18 John Andress), 2 Shane Delahunt, 1 Denis Buckley (61’ JP Cooney)
Head Coach: Pat Lam

 

Allo Stadio Monigo questo pomeriggio è andato in scena il sedicesimo round di Guinness Pro12 tra Benetton Rugby e Connacht.

Biancoverdi che partono bene e che durante i primi quindici minuti di gioco si posizionano stabilmente all’interno della metà campo avversaria.  Al 16’ alla prima avanzata degli ospiti, un placcaggio alto e il conseguente calcio di punizione assegnato dal direttore di gara gallese Ian Davies permette agli irlandesi di passare in vantaggio con Ronaldson.

L’aver sbloccato il risultato, dà agli ospiti fiducia, così al 21’ allungano le distanze ancora con un piazzato di Ronaldson. Sei minuti più tardi al termine di un’azione insistita all’interno dei nostri 22m gli irlandesi vanno in meta con Blade, trasforma Ronaldson. Connacht che non si ferma e trova la seconda meta con il pilone destro Bealham, segue la trasformazione del solito Ronaldson.

Nonostante il buon momento ospite, i Leoni  poco prima del finale di primo tempo riescono ad andare in meta con Andrea Buondonno, purtroppo la trasformazione di Tebaldi non va a buon fine.

 

Prima frazione di gioco che termina 5 a 20 in favore dei campioni in carica del Guinness Pro12.

 

Nel secondo tempo è il Connacht a muovere ancora il punteggio con la meta di Ronaldson bravo a raccogliere un grubber di Carty; il primo centro ospite trasforma.

Al 60’ gli irlandesi trovano ancora la via della meta con O’Halloran, la trasformazione questa volta è di Carty. Al 63’ buona azione biancoverde che sfiora la meta con Odiete, quest’ultimo purtroppo perde il possesso dell’ovale prima di segnare.

Sperandio, abile a bruciare in velocità l’avversario, sigla la seconda meta biancoverde. Tebaldi è preciso dalla piazzola. Galvanizzati i Leoni reagiscono nei minuti finali continuando ad attaccare e trovando la meta con Pratichetti, Buondonno trasforma.

 

Il match si chiude così sul punteggio di 19 a 34 in favore del Connacht.




NEWSLETTER

NEXT MATCH: