Team Building


L’attenzione della Benetton Rugby si rivolge anche al mondo esterno allo sport, in particolare alle aziende, avvalendosi della collaborazione della dott.ssa Enrica Quaglio, consulente del club biancoverde, che da anni si occupa di risorse umane e di progetti di sviluppo per il miglioramento delle performances dei team di lavoro.

 

Uno di questi progetti, è quello di portare il rugby proprio in azienda, tramite l’organizzazione di team building e speech aziendali customizzati per ogni realtà sfruttando il rugby come fantastica metafora per la gestione delle dinamiche di gruppo e l’ottimizzazione della sua resa.

 

Il rugby, in quanto sport “complesso” per numero di giocatori in campo, per suddivisione in reparti specifici, per differenti culture di gioco e per importante numero di giocatori presenti in rosa provenienti da di diversi paesi, proprio come il lavoro aziendale, è lo sport che si presta perfettamente alla riproduzione della vita d’azienda trasformando l’azione in formazione e facendo dell’organizzazione, del coordinamento fra reparti, dello spirito di sacrificio, della collaborazione e della leadership i pilastri fondamentali per il raggiungimento del successo.

Il raggiungimento della meta (il target aziendale) prevede: il continuo sostegno dei compagni (i colleghi che svolgono lavoro di squadra), l’analisi della situazione di gioco (studio del mercato), un’intensa e proficua comunicazione e la scelta della strategia migliore per il superamento degli avversari (i competitors).

 

I partecipanti sono quindi chiamati a fare squadra mettendo l’individualità a servizio della costruzione del gruppo, appunto team building.

I principi della palla ovale aiutano ad acquisire consapevolezza e riescono a far apprendere a tutti i membri della squadra i capisaldi di costruzione di uno spirito di gruppo positivo, facendo sentire ciascun componente del team corresponsabile dei successi e degli insuccessi della squadra, invogliandolo a dare il meglio di sé in un’ottica di pieno coinvolgimento, collaborazione e sostegno reciproco, facendo comprendere che il risultato raggiunto collettivamente è di gran lunga superiore a qualsiasi risultato individuale.

 

Obiettivi/aree di intervento

Così come ogni partita non è uguale alla precedente ma bisogna organizzare uno specifico “game plan” in base ad ogni avversario che si incontra, anche ogni team rugby presenta caratteristiche differenti in base alle richieste che ci provengono dall’Azienda cliente.

Siamo pronti quindi, tramite un’approfondita analisi, a comprendere a fondo le esigenze dell’Azienda e a trasformarle in esercitazioni pratiche da far provare in campo e da discutere poi nella fase di debriefing.

Sotto, una presentazione di una “giornata tipo” per un team rugby ma che è da ritenersi puramente da esempio in quanto concorderemo le tempistiche con le esigenze aziendali.

Il “team rugby” si articola secondo i seguenti passaggi:

  1. Briefing iniziale con presentazione della giornata, dei tecnici e giocatori, degli obiettivi e del gioco del rugby in generale
  2. Esercitazioni pratiche in campo
  3. Pranzo light
  4. Primo debriefing in aula
  5. Esercitazioni pratiche in campo
  6. Debriefing finale
  7. Doccia
  8. Terzo tempo!

 

Perché scegliere Benetton Rugby?

  • Possibilità di vivere una giornata da rugbisti, condividendo le stesse strutture utilizzate dagli Atleti Professionisti (spogliatoi, sale riunioni, campo da gioco, ecc..)
  • Formazione in aula condotta da Professionisti del settore con esperienza aziendale pluriennale maturata nell’ambito della gestione delle risorse umane
  • Formazione sul campo condotta da Atleti e Tecnici di caratura Internazionale (italiani e stranieri) dalla considerevole esperienza maturata tra squadre di Club e Nazionali in Italia ed all’estero
  • Customizzazione e realizzazione ad hoc del programma di team building o speech aziendale
  • Possibilità di includere nell’offerta servizio di ristorazione, gadgeting e trasporto

Nata nel 1932 sotto il nome di Associazione Sportiva Rugby Treviso, siamo una franchigia di rugby a 15, la cui denominazione attuale risale alla stagione 1978/79 quando la famiglia Benetton legò il suo nome alla squadra.

Club più titolato del panorama rugbistico italiano, con un palmares che ad oggi conta 15 Scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane. Benetton Rugby è anche dotata di un settore giovanile maschile e femminile oltre alla squadra delle Red Panthers, che militano nel campionato di Serie A femminile. Dalla stagione 2010/2011 il club non partecipa più massimo campionato italiano chiamato Eccellenza, bensì viene ammesso al PRO12, campionato interconfederale del quale fanno parte squadre gallesi, irlandesi e scozzesi. Dalla stagione 2017/2018 alla competizione celtica si uniscono due franchigie sudafricane costituendo di fatto l’attuale Guinness PRO14.

Benetton Rugby infine prende parte all’European Rugby Challenge Cup, una delle massime competizioni per club in Europa.

 

Dicono di noi

 

Lavorare sulla squadra è fondamentale per le imprese di successo. Il primo passo deve essere del “capitano” che è chiamato in prima persona a sviluppare un buon ambiente organizzativo esercitando la propria leadership e un corretto coinvolgimento delle persone. Al master MBA Imprenditori di CUOA Business School abbiamo fatto scendere in campo gli imprenditori con i giocatori del Benetton Rugby perché l’outdoor training favorisce lo sviluppo e il potenziamento delle competenze trasversali. E’ stata un’ottima esperienza perché il Rugby permette di cogliere i valori e i principi del gioco di squadra che, opportunamente declinati e adattati, devono trovare spazio anche in azienda.

Diego Campagnolo
Direttore scientifico MBA Imprenditori CUOA Business School

 

Il rugby è uno sport ‘nobile’ che ha tanto da insegnare, non solo a livello personale, ma anche nel lavoro: imparare il valore della fiducia, del costruire insieme ai colleghi le azioni piccole e grandi del quotidiano; capire che se qualcuno o qualcosa resta indietro siamo tutti noi a perdere. Senza dimenticare la travolgente sferzata di energia e motivazione che può regalare un team di campioni come quello della Benetton Rugby, un’esperienza indimenticabile!

Fabio Frisiero
Amministratore Unico di MiTi SpA

 

“L’attività di team building con il rugby si è svolta presso La Ghirada, ovvero presso il Centro Sportivo Benetton di Treviso,in un contesto di massima evoluzione dello sport.
L’accoglienza è stata ottima così come quanto messoci a disposizione dalla società: sia per quanto riguarda l’organizzazione e la realizzazione di un Meeting con i Top Vendor dell’area Business di Tim e con il partner LG, sia per la parte sportiva che oltre a prevedere una presentazione ufficiale del mondo Benetton, del club e di alcuni testimonial di eccellenza, ha permesso ai partecipanti di capire meglio i valori sui quali si fonda uno sport come quello del rugby. Questo è l’aspetto migliore che è facilmente collegabile al mondo lavorativo di Tim perché, come in azienda, anche nel rugby vince sempre il team e mai il singolo.
Il leitmotiv di questi appuntamenti territoriali di Tim è “fare squadra insieme”e creare un senso di appartenenza sia nei confronti dell’azienda (TIM) che del partner (in questo caso LG).
LG è il partner a cui TIM si appoggia per determinate promo nelle quali insieme al telefono si acquista il pacchetto voce/dati. Per questo è importante ragionare in una logica di partnership fra i vari player. Il campo da rugby ha messo alla prova tutti i partecipanti che hanno avuto la possibilità di indossare la maglia ufficiale della Benetton Rugby. Un evento da ricordare ed un sentito grazie a tutta l’organizzazione!”

Massimo Martinelli
Business & Top Clients – Commercial Communication TIM

 

SCARICA LA BROCHURE


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE