PRESIDENTE ZATTA: "È DOVEROSO FARE UN ELOGIO AL NOSTRO PUBBLICO"

Treviso, 12 Gennaio 2023

Dopo la splendida vittoria dello scorso sabato contro Ulster, è il Presidente Amerino Zatta a parlare del momento in casa Benetton Rugby e di quelli che saranno i prossimi appuntamenti che attendono i Leoni.

Presidente cominciamo con un commento sulla gara vinta a Monigo contro Ulster al termine di un match entusiasmante. La prima volta che il Benetton Rugby supera a Treviso la franchigia nordirlandese. 
Quella contro Ulster è stata una vittoria molto importante per la società. Una vittoria che ha dimostrato come la squadra sia in palla e abbia le qualità per fare bene. Il Benetton Rugby c’è e dobbiamo essere consapevoli che possiamo ottenere ottimi risultati”.

Con la vittoria contro Ulster, sono quattro le vittorie consecutive dei Leoni tra URC e Challenge Cup nonostante la squadra stia facendo a meno di alcuni giocatori importanti fuori per infortunio. 
E’ un vero dispiacere non poter fare affidamento sull’intera rosa a disposizione soprattutto quando si tratta di infortuni come quelli occorsi nelle scorse settimane a Lucchesi e Scrafton che li terranno fuori dai giochi per il resto della stagione. Ma è altrettanto vero che la società ha costruito una rosa ampia, consapevole degli incidenti di percorso che possono presentarsi. Abbiamo comunque una squadra altamente competitiva, in grado di soddisfare le esigenze del nostro staff e di proporre ogni settimana una formazione di livello per poter competere in ciascuna competizione”.

Proprio rimanendo in tema, la società negli ultimi anni è riuscita a portare a Treviso profili di livello internazionale oltre che a resistere alle avances di alcuni club stranieri trattenendo così giocatori di peso. Cosa significa tutto ciò?
Il Benetton Rugby sta dimostrando di saper e di voler lavorare in un’ottica di lungo periodo. Crediamo nella nostra realtà e in quello che stiamo facendo. Sia a livello di squadra, che di strutture, che di organizzazione. L’arrivo di giocatori di un certo calibro e l’essere riusciti a trattenere giocatori che avevano offerte da importanti club esteri vuol dire tanto in termini di investimenti, progettualità ed ambizioni. Stiamo lavorando per un futuro che possa vederci stabili tra i primi otto club dello United Rugby Championship”.

In occasione della giornata contro Ulster si è vista anche una bella risposta da parte del pubblico, oltre 4200 persone erano presenti allo Stadio Monigo. Un trend in continua crescita da inizio stagione.
“E’ doveroso fare un elogio al pubblico. Per la prima volta dopo la pandemia, a Monigo contro Ulster abbiamo registrato un pubblico veramente numeroso; le oltre 4200 persone non sono arrivate per caso. La società sta lavorando da inizio stagione cercando di affermarsi come una vera e propria realtà di intrattenimento, slegando le presenze allo stadio dal mero risultato sportivo e proponendo iniziative che possano coinvolgere target diversi giornata dopo giornata. Il risultato sportivo raggiunto contro Ulster è anche merito dei nostri tifosi e del contributo che hanno dato nell’incitare la squadra conducendola di fatto alla vittoria. Spero quindi che quanto accaduto possa essere di incentivo anche per le prossime gare casalinghe nei prossimi tre sabati, partendo dalla partita contro Bayonne di sabato 14 in Challenge Cup. Poi sabato 21 gennaio contro Stade Français ci sarà un evento prestigioso, con i riconoscimenti e le premiazioni a tutte le vecchie glorie biancoverdi facenti parte del “Club dei 100” caps in maglia biancoverde. Sarà un revival di tutti i campioni che hanno costruito la storia del rugby trevigiano. Li vedremo tutti a Treviso in tribuna allo stadio e sarà un’altra occasione importante per popolare tutto Monigo. Infine il 28 gennaio arriverà Munster.

Presidente, come ha anticipato, gennaio sarà un mese ricco di partite e determinante per il prosieguo della stagione. 
Adesso abbiamo due partite di Challenge Cup in casa contro Bayonne e Stade Français. Dobbiamo puntare a fare punteggio pieno perché abbiamo la possibilità di passare il turno di Challenge Cup e giocare l’ottavo di finale in casa. Per quanto riguarda l’URC, alla fine del mese di gennaio incroceremo Munster, squadra molto difficile da affrontare e poi avremo due trasferte in Galles, una in casa contro Lions ed altre due sfide in Sudafrica. Siamo ottimisti e lavoriamo per rimanere nella parte alta della classifica. Come detto il supporto del nostro pubblico sarà fondamentale”


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE