MATCH PREVIEW: DRAGONS VS BENETTON RUGBY

Treviso, 12 February 2020

Dopo la pausa dovuta ai primi due turni del 6 Nazioni 2020, ritorna il PRO14 con il Benetton Rugby che farà visita ai gallesi dei Dragons. Entrambe le formazioni si presentano alla sfida dopo prestazioni qualitativamente diverse nei rispettivi gironi delle due coppe europee. Nell’ultimo turno di Challenge Cup i Dragons sono infatti riusciti ad imporsi facilmente sui russi dello Yenisey-STM Krasnoyarsk per 47-5, ma solo dopo aver subito un sonoro 42-14 sul campo francese del Castres. Il Benetton Rugby, impegnato invece in Champions Cup, viene da due sconfitte consecutive, una rimediata sul difficile campo del Northampton (33-20) e l’altra tra le mura amiche del Monigo contro la corazzata irlandese del Leinster per 0-18.

Gli ultimi due match dei gallesi hanno mostrato una squadra con buone percentuali di possesso (50% contro Castres e 48% contro lo Yenisey) e altrettante buone percentuali di guadagno della linea del vantaggio, 50% contro i francesi e 51% contro i russi. Per i biancoverdi invece le percentuali di possesso cambiano di ben 10 punti percentuale tra i due match di Champions Cup, 40% contro Northampton e 50% contro Leinster, con rispettivamente il 39% e 42% di guadagno della linea del vantaggio.

Per quanto riguarda le fasi offensive, i Dragons hanno condotto 135 attacchi contro Castres per un totale di 847 metri percorsi, e 63 attacchi contro lo Yenisey con 554 metri percorsi, a riprova di una maggiore capacità di finalizzazione contro il club russo. Treviso invece ha condotto 73 attacchi contro Northampton con un guadagno di 365 metri, mentre contro Leinster ha attaccato per 134 volte con un totale di 534 metri percorsi. Nel match contro Castres i giocatori gallesi che si sono dimostrati più efficaci nelle fasi di attacco sono stati Ross Moriarty con 16 attacchi per 88 metri percorsi, Sam Davies (14 attacchi e 88 metri percorsi) e Adam Warren (13 attacchi contro Castres per 107 metri percorsi), numeri che si abbassano nel match contro lo Yenisey sia per numeri di attacchi che per metri percorsi. Per il Benetton Rugby invece diverse le prestazioni dei singoli dato l’ampio turnover operato da Kieran Crowley tra i due matches contro Northampton e Leinster: contro il club inglese, i giocatori che hanno condotto il maggior numero di attacchi sono stati Marco Barbini, 10 attacchi per 21 metri percorsi, e Giovanni Pettinelli con 9 attacchi e 38 metri percorsi. Nel match contro Leinster troviamo sugli scudi Braam Steyn con 14 attacchi portati e un totale di 52 metri percorsi; appena dietro l’azzurro di origine sudafricana troviamo poi Toa Halafihi con 13 attacchi e ben 67 metri percorsi.

Per quanto riguarda le performance difensive, i gallesi che si sono distinti negli ultimi due match di Challenge Cup sono stati il terza linea Keddie (19 placcaggi con lo Yenisey, con un 100% di efficacia), seguito dal prima linea Fairbrother (18 placcaggi contro Castres sempre con il 100% di efficacia). Nel match contro Northampton invece le migliori performance difensive dei Leoni sono state quelle di capitan Alberto Sgarbi (19 placcaggi con 95% di efficacia), Giovanni Pettinelli e Marco Lazzaroni (19 placcaggi ciascuno con l’88% di efficacia. Nel match contro Leinster invece miglior difensore risulta Haime Faiva, con 20 placcaggi portati ed un 91% di efficacia, seguito dalle due seconde linee sudafricane, Eli Snyman (17 placcaggi portati per un 81% di efficacia) e Irné Herbst (16 placcaggi con 94% di efficacia).

Per quanto riguarda le fasi statiche, i Dragons si dimostrano squadra solida con un 100% di proprie mischie vinte e 0 falli concessi in entrambi i match di Challenge Cup. Per i biancoverdi invece è da registrare un 90% di mischie vinte su propria introduzione con un fallo concesso nella partita contro Northampton; la percentuale sale poi a 100% nella successiva partita contro Leinster ma che vede però i leoni veneti concedere ben 4 calci di punizione su introduzione irlandese. Diverso il discorso per la rimessa laterale dei gallesi: contro Castres i Dragons chiudono con un 88% di proprie touches vinte, ma sono le due rimesse laterali rubate dai francesi su lancio gallese. Contro i russi dello Yenisey è stabile la percentuale di rimesse vinte, l’88% con una palla rubata su lancio russo. Più performante la rimessa laterale di Treviso nel match contro Northampton: un ottimo 100% di proprie rimesse vinte con ben 3 conquistate su lancio inglese. Performance più sottotono contro Leinster, con l’80% delle rimesse vinte ed una palla rubata su lancio irlandese, ma sono state due invece le rimesse laterali che Leinster è riuscito a rubare su lanci biancoverdi.

Sfida in cui peserà di sicuro il fattore campo, i Dragons si sono infatti dimostrati squadra ostica da affrontare tra le mura domestiche come dimostrato dalla vittoria di ottobre sui Glasgow Warriors e quella sugli Scarlets a dicembre. Kieran Crowley sarà costretto a rinunciare a 10 giocatori impegnati in queste ultime settimane in azzurro, oltre alle indisponibilità certe di Appiah, Duvenage e Tavuyara, in un gara fondamentale per il prosieguo della stagione.

 

A cura di Italrugbystats


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE