MATCH PREVIEW: BENETTON RUGBY VS LEINSTER RUGBY

Treviso, 08 October 2020

Per il secondo turno del Guinness PRO14, occhi puntati sullo stadio Monigo di Treviso in occasione del debutto casalingo del Benetton Rugby nella stagione 2020-21 del torneo. Avversario di giornata sarà la corazzata irlandese del Leinster, reduce appena qualche settimana fa dalla finalissima del torneo in cui è riuscita a imporsi sui nordirlandesi dell’Ulster Rugby per 27-5. L’esordio per la nuova stagione del Guinness PRO14 2020-21, ha visto gli uomini di Leo Cullen superare agevolmente i gallesi dei Dragons per 35-5, mentre il Benetton Rugby ha dovuto purtroppo cedere in casa dell’Ulster per 35-24, però alla fine di una prova estremamente convincente e che lascia ben sperare i veneti per il prosieguo nella competizione.

Al Kingspan Stadium di Belfast infatti il Benetton ha capitalizzato un ottimo 54% di possesso palla rispetto al 46% dell’Ulster; il maggior possesso si è concretizzato in 153 attacchi portati, contro i 122 dei nordirlandesi; tra i veneti spiccano le prove offensive di Sebastian Negri (18 attacchi), Braam Steyn (16 attacchi) e Marco Zanon (15 attacchi), ma anche quelle di Federico Ruzza e Monty Ioane con 12 attacchi ciascuno: per l’ala di origine australiana ben 134 metri percorsi, 2 line breaks e 4 difensori battuti. Leinster parte invece da un possesso palla di poco superiore a quello dei Dragons, 51% contro il 49% dei gallesi, con numeri in attacco non troppo lontani da quelli del Benetton, 151 attacchi contro i 118 dei Dragons; tra le migliori performances offensive, troviamo quelle di James Ryan, Rhys Ruddock e Garry Ringrose, autori di 13 attacchi ciascuno, e quella della talentuosa ala James Lowe, autore di 12 attacchi con 121 metri percorsi, 3 difensori battuti, 3 line breaks e 2 mete segnate.

Per quanto riguarda invece le fasi di difesa, il Benetton fa registrare tra i migliori placcatori Marco Zanon con 14 placcaggi e l’82% di efficacia, seguito da Cherif Traore e Ignacio Brex con 13 placcaggi ciascuno e rispettivamente il 100% e il 93% di efficacia; ottima anche la prova del terza centro Toa Halafihi, autore di 12 placcaggi con il 100% di efficacia. Contro i Dragons invece, il Leinster ha totalizzato 130 placcaggi contro i 185 dei gallesi; ottima la prova difensiva degli uomini di mischia irlandesi con il terza linea van der Flier miglior placcatore, per lui 22 placcaggi con il 96% di efficacia, ma anche quella delle seconde linee Scott Fardy e James Ryan con 12 e 11 placcaggi per parte e un 92% di efficacia. Proprio il confronto tra i due pacchetti di mischia sarà probabilmente uno degli elementi chiave nell’economia della gara di Monigo.

La rimessa laterale dei Leoni si è dimostrata estremamente performante, riuscendo a finalizzare un ottimo 92% di touches vinte su proprio lanci e ben 3 palle rubate su rimessa nord-irlandese. Più bassa la percentuale di touches vinte del Leinster, un 82% dovuto a tre lanci persi, dato che pareggia però anche i 3 palloni rubati ai Dragons, chiaro segno dell’efficace e solida qualità della rimessa laterale dei campioni in carica. Sarà una grande battaglia sia nei raggruppamenti in piedi (situazione che ha visto i veneti un po’ in affanno contro le maul più performanti dei nordirlandesi), sia sui punti di incontro, frangente che ha visto il Benetton Rugby concedere appena due penalità all’Ulster, contro i ben 7 falli concessi invece dal Leinster ai Dragons. La prova che attende i leoni di Kieran Crowley sabato 10 ottobre a Monigo (calcio d’inizio previsto per le 18:15), costituisce una ghiotta occasione per consolidare quanto di positivo mostrato a Belfast la settimana scorsa.

Articolo a cura di Italrugbystats


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE