MATCH PREVIEW: BENETTON RUGBY VS LEINSTER RUGBY

Treviso, 04 March 2022

Tutto pronto allo stadio Monigo di Treviso per il 13º round dello United Rugby Championship, quando il
Benetton Rugby ospiterà la corazzata irlandese del Leinster. I Leoni sono reduci dalla sconfitta casalinga della settimana scorsa contro i sudafricani Sharks per 7-29, un match comunque affrontato dagli uomini di coach Marco Bortolami a viso aperto e con grande solidità e agonismo; il Leinster è invece riuscito a
imporsi tra le mura amiche contro l’altra franchigia sudafricana dei Lions per 21-13, confermandosi al primo posto nella classifica generale del torneo.

La partita giocata contro gli Sharks ha mostrato un Benetton caparbio e dinamico in fase offensiva, che è riuscito a capitalizzare un 47% di possesso, che unito a 91 corse complessive, ha permesso ai trevigiani di rimanere in attacco per 16.8 minuti; per il Leinster invece 22.6 minuti in fase offensiva con il 56% di possesso e 137 corse: particolarmente interessante il dato di guadagno della linea del vantaggio, nonostante il possesso inferiore agli irlandesi, infatti il Benetton ha imposto grande efficacia alla propria manovra riuscendo a raggiungere il 66% di guadagno, avvicinandosi molto al 69% raggiunto dal Leinster.

Molto positiva la prova in attacco del giovane terza linea Lorenzo Cannone, autore di 13 corse con 72 metri percorsi; brillante e dinamica la prova anche dell’apertura Tomas Albornoz: i suoi attacchi nello spazio vicino alla linea di difesa avversaria (per lui 10 corse, 114 metri percorsi e ben 7 difensori battuti) e la distribuzione fluida dei palloni al largo, lo confermano come elemento ormai imprescindibile nei piani di gioco dei biancoverdi. Tra gli irlandesi sorvegliato speciale sarà di certo l’ala Dave Kearney, che con i suoi 13 attacchi, 108 metri percorsi, 3 difensori battuti e una meta messa a segno contro i Lions, è sicuramente una delle frecce più pericolose a disposizione nel triangolo allargato del Leinster.

Difesa e tenuta sul punto di incontro costituiranno due temi tattici grande interesse: il Leinster ha attualmente la quarta migliore difesa del torneo e i Leoni si confermano come una tra le difese più efficienti, ponendosi appena dietro gli irlandesi come quinta miglior difesa di tutto lo URC. Fondamentale sarà la capacità dei biancoverdi di gettare più sabbia possibile negli ingranaggi del multifase del Leinster, storicamente uno dei tratti distintivi di tutte le franchigie irlandesi: molto alta l’efficacia generale del mantenimento in ruck per gli uomini di Leo Cullen, un 95% appena sopra al 94% capitalizzato invece da Benetton contro gli Sharks.

Una delle aree di gioco in cui i trevigiani potranno cercare di ancorare il proprio gioco è quella della mischia ordinata, che contro gli Sharks si è dimostrata particolarmente performante ed efficace: 92% la percentuale di proprie mischie vinte e stessa percentuale del 92% per quanto riguarda l’efficacia nel mantenimento, per gli irlandesi invece una percentuale più contenuta, 83% sia di mischie vinte che di efficacia nel mantenimento. Ottima anche la rimessa laterale del Benetton, che anche grazie alle precise performances al lancio dei due tallonatori di giornata Corniel Els e Tomas Baravalle (8 su 8 i lanci eseguiti con successo), ha centrato il 100% di proprie touches vinte con 2 palloni rubati agli Sharks; per gli irlandesi del Leinster invece è del 94% la percentuale di proprie rimesse vinte, dato su cui ha inciso qualche imprecisione al lancio da parte del tallonatore Sean Cronin.

Nel match che attende i leoni sabato pomeriggio sarà necessario limitare al minimo il ricorso a infrazioni, anche se contro gli Sharks i trevigiani hanno dato prova di grande attenzione agli aspetti riguardanti la disciplina totalizzando 10 penalità complessive contro le 13 invece del Leinster.

Calcio d’inizio previsto per le 13:55 di sabato 5 marzo.

Articolo a cura di Italrugbystats


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE