MATCH PREVIEW: AVIRON BAYONNAIS VS BENETTON RUGBY

Treviso, 16 Dicembre 2022

Ennesimo confronto in chiave francese quello che attende i Leoni del Benetton Rugby in occasione del secondo turno della EPCR Challenge Cup; gli uomini di coach Marco Bortolami saranno infatti impegnati sabato 17 dicembre sul terreno dello Stade Jean Dauger di Bayonne, ospiti dell’Aviron Bayonnais.

I biancoverdi sono reduci dalla buona prova della settimana scorsa in casa dello Stade Français, match che ha visto i trevigiani avanti nel punteggio fino a 20 minuti dalla fine quando poi i francesi sono riusciti a passare in vantaggio grazie anche a due singole imprecisioni difensive dei trevigiani, concludendo poi con un risultato finale di 24-14.

Resta comunque la prova caparbia e consistente del XV biancoverde. Per il Bayonne invece larga sconfitta sul campo dei gallesi Scarlets per 39-7. L’Aviron che in Top14 aspira all’obiettivo playoff nella parte finale di stagione. Bayonne è stato capace di capitalizzare più possesso rispetto al Benetton: 47% contro il 41% dei biancoverdi. Leggera differenza anche rispetto al numero delle corse in attacco, 83 quelle del Bayonne e 77 quelle del Benetton, e nei metri guadagnati, 232 quelli dei francesi contro i 193 dei trevigiani. PPiù alto invece per il Benetton il numero di avversari battuti, 18 per il Benetton rispetto ai 12 del Bayonne. Tra i trevigiani spiccano le buone prove del “solito” Lorenzo Cannone, capace di condurre 10 attacchi e autore di due turnover vinti grazie alle sue capacita di fetcher, e quella dell’ala Onisi Ratave che con 8 corse e 65 metri percorsi è stato più volte una spina nel fianco della difesa dello Stade Français; per il Bayonne gran lavoro della linea arretrata su cui risalta la performance dell’estremo Martin Bogado con 8 corse e 64 metri percorsi.

Molto vicini anche i numeri relativi ai placcaggi: 129 interventi difensivi portati per i biancoverdi con 22 placcaggi non andati a segno, mentre sono stati complessivamente 138 quelli eseguiti dal Bayonne di cui 19 mancati; generose  come sempre le prove del tallonatore biancoverde Gianmarco Lucchesi, autore di 15 placcaggi e di 2 turnover, del terza linea Sebastian Negri con 14 interventi portati e del seconda linea Federico Ruzza che ha concluso 13 placcaggi con il 100% di efficacia. Da migliorare per i leoni la tenuta nei raggruppamenti a terra: contro lo Stade Français i trevigiani sono passati per un totale di 61 rucks con un’efficacia nel mantenimento del 93%, mentre il Bayonne ha totalizzato 75 raggruppamenti con un rotondo 100% di efficacia nel mantenimento.

Ottima la tenuta delle maul avanzanti per entrambe le squadre, che hanno capitalizzato un 100% di efficacia ma con il Benetton capace di guadagnare in questa fase di gioco 4 turnover rispetto ai 2 del Bayonne. La solidità in mischia chiusa e in rimessa laterale sarà come sempre una delle condizioni necessarie per creare piattaforme di attacco efficaci; contro lo Stade Français i trevigiani hanno concretizzato un 80% di proprie mischie vinte; leggermente meglio ha fatto Bayonne con l’83% ma palesando anche qui numerose imprecisioni e instabilità.

Un Benetton più performante in rimessa laterale rispetto all’Aviron Bayonnais, con un 89% di proprie touches vinte rispetto all’86% dei francesi. Ottima la partita dei biancoverdi sotto il profilo della disciplina: sono state appena 7 le penalità concesse ai parigini la settimana scorsa, condizione che lascia ben sperare per il match contro Bayonne, che al contrario contro gli Scarlets si è dimostrato più falloso, rimediando 10 infrazioni totali e addirittura 2 cartellini gialli.

Calcio d’inizio previsto per le 18:30 di sabato 17 dicembre.

Articolo a cura di Italrugbystats


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE