LUCA SPERANDIO: "SIAMO PRONTI PER RIPARTIRE"

Treviso, 10 September 2020

Dopo aver goduto di una decina di giorni di riposo a seguito dei due derby agostani con le Zebre, ieri i Leoni sono tornati ad allenarsi a La Ghirada. Un gruppo di giocatori ristretto, visto che 20 biancoverdi hanno appena concluso il raduno con la nazionale italiana a Parma (dal 4 al 9 settembre) e si riaggregheranno con i compagni da lunedì prossimo. A Treviso, tra gli atleti a disposizione di Crowley in questi giorni c’è Luca Sperandio, intervenuto ai nostri microfoni.

Luca, ieri sono ripresi gli allenamenti dopo il riposo che avete osservato la scorsa settimana. Come stai e come hai visto il resto del gruppo?
“Sono ripresi gli allenamenti, dopo un periodo non troppo lungo di vacanza. Comunque è stato positivo, tutti dovevamo recuperare dopo la lunga mole di lavoro fatti in questi mesi. Ci siamo rivisti subito in campo e ho visto molta energia da parte di tutti, anche se eravamo un po’ decimati. Comunque c’è stata una bella energia e siamo tutti in forma”.

Che giudizio dai ai due derby di agosto con le Zebre e su cosa dovrete migliorare?
Per quanto riguarda i due derby, sono stati molto intensi, sia fisicamente che mentalmente perché queste partite sono molto sentite sia da noi che per loro. La prima partita è stata sottotono come livello di gioco perché era comunque la prima gara giocata dopo tanto tempo. Invece nella seconda c’è stato più gioco, abbiamo mosso maggiormente la palla e si è visto, avendo portato a casa il risultato. Comunque penso siano stati tutti e due positivi“.

È strano cominciare una nuova stagione ufficiale, l’annata 2020/2021, a inizio settembre?
Partire a settembre sarà un po’ diverso rispetto agli anni scorsi perché di questi tempi avremmo già iniziato il campionato. Comunque non dovrebbe cambiare nulla perché alla fine siamo in forma e pronti per partire anche più tardi; non credo cambierà molto“.

Che obiettivi personali ti sei posto in vista della nuova stagione?
Come obiettivi personali penso di dover dimostrare ancora di più quest’anno di essere un giocatore importante per la squadra, di avere un po’ più di costanza e soprattutto più mentalità. Non dico da leader, perché alla mia età è ancora un po’ presto, però comunque di essere consistente in tutte le partite in cui lo staff tecnico deciderà di mandarmi in campo“.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE