IL BENETTON SEGNA TRE METE, MA MUNSTER E' LETALE E VINCE 51-22

Treviso, 25 March 2022

Marcature: 8′ p. Healy, 18′ meta Gallagher tr. Healy, 24′ p. Smith, 34′ meta Casey tr. Healy, 40′ meta Smith tr. Smith; 41′ p. Healy, 45′ meta Zebo tr. Healy, 54′ meta Da Re, 59′ p. Healy, 64′ meta Coombes tr. Healy, 69′ meta O’Sullivan tr. Healy, 77′ meta De Allende tr. Healy, 80′ meta Braley tr. Coetzee.

Note: Cartellino giallo al 68′ per Andries Coetzee (BEN). Trasformazioni: Munster 6/6 (Healy 6/6); Benetton Rugby 2/3 (Smith 1/2, Coetzee 1/1). Punizioni: Munster Rugby 3/3 (Healy 3/3) Benetton Rugby 1/2 (Albornoz 0/1, Smith 1/1). Man of the match: Gavin Coombes (MUN).

 

Munster Rugby:

15 Matt Gallagher, 14 Shane Daly, 13 Damian de Allende, 12 Rory Scannell (63′ Chris Farrell), 11 Simon Zebo (68′ Jake Flannery), 10 Ben Healy, 9 Craig Casey (68′ Neil Cronin), 8 Alex Kendellen (63′ Jason Jenkins), 7 John Hodnett (60′ Jack O’Sullivan), 6 Jack O’Donoghue (C), 5 Fineen Wycherley, 4 Gavin Coombes, 3 Stephen Archer (54′ Keynan Knox), 2 Diarmuid Barron (71′ Scott Buckley), 1 Josh Wycherley (54′ Jeremy Loughman).

Head Coach: Johan Van Graan.

 

Benetton Rugby:

15 Andries Coetzee, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Joaquin Riera, 12 Tommaso Menoncello, 11 Rhyno Smith (68′ Tommaso Benvenuti), 10 Tomas Albornoz (21′ Giacomo Da Re), 9 Dewaldt Duvenage (c) (56′ Callum Braley), 8 Toa Halafihi, 7 Manuel Zuliani, 6 Sebastian Negri (73′ Nicola Piantella), 5 Carl Wegner, 4 Irné Herbst (49′ Niccolò Cannone), 3 Nahuel Tetaz (60′ Simone Ferrari), 2 Tomas Baravalle (47′ Hame Faiva), 1 Ivan Nemer (65′ Matteo Drudi).

Head Coach: Marco Bortolami.

 

Il Benetton Rugby è a Cork, precisamente al Musgrave Park, per affrontare il Munster nel 14esimo round di United Rugby Championship. Gli irlandesi occupano il quarto posto in classifica, mentre i Leoni sono undicesimi e cercano un successo storico per far ripartire la rincorsa alla zona playoff.

Nel primo tempo i Leoni tengono bene il campo e godono di un lavoro egregio della propria mischia. Ma Munster viaggia forte appoggiandosi al gioco aereo e trova due mete. Però i biancoverdi allo scadere riescono a marcare con una gran meta di Smith e la prima frazione si chiude sul 17-10 per i padroni di casa.
Nella ripresa i biancoverdi vanno a segno con le marcature di Da Re e Braley, ma Munster è letale e approfitta degli errori degli ospiti, collezionando in totale sei mete, in particolare tramite il drive e al gioco aereo; inoltre Healy dalla piazzola non ha sbagliato un colpo. Alla fine è 51-22 per la Red Army.

CRONACA PARTITA

Poco prima dell’incontro è da segnalare un cambio nella panchina biancoverde. Nicola Piantella prende il posto di Matteo Meggiato. Inizia il match e al 3′ i Leoni guadagnano una punizione grazie a un gran lavoro della mischia ospite. Il Benetton Rugby cerca i primi punti della serata, ma Albornoz colpisce il palo. Ribaltamento di fronte e Munster ha un piazzato per offside dei trevigiani nei propri 22 metri. Healy è preciso e porta i suoi sul 3-0. I Leoni ribattono e cercano la prima marcatura con delle azioni ovale in mano in velocità, ma si fermano a pochi metri dalla linea di meta di casa. Munster al contrario è cinica e al 18′ segna la prima meta della serata con Gallagher a seguito di una bella trama di gioco. Healy trasforma e la Red Army va oltre al break di vantaggio. Nel frattempo Albornoz deve lasciare il posto a Da Re per aver subito un colpo in testa. Il gioco riprende e grazie a diverse fasi avanzanti il Benetton Rugby prende un fallo e va ai pali. Rhyno Smith converte per i primi tre punti degli ospiti. La gara continua e va a fiammate, con un ping pong tattico al piede che lo fa da padrone. Da una presa aerea sbagliata da parte dei Leoni nasce la seconda meta degli irlandesi con Casey. Healy è ancora preciso e Munster è avanti 17-3. Ma prima del termine della prima frazione i biancoverdi trovano la meta numero uno della serata grazie a un ottimo avanzamento in mischia, a un calcio illuminante di Tavuyara e a un tuffo prodigioso di Rhyno Smith che schiaccia l’ovale. Lo stesso Smith trasforma e le squadre vanno negli spogliatoi sul 17-10 per Munster.

Si rientra in campo e i padroni di casa hanno subito un piazzato da buona posizione, con Healy che è sempre abile a centrare i pali, riportando i suoi sopra il break. E’ il momento propizio per Munster che scappa definitivamente e Zebo sguscia via per la terza meta della Red Army. Healy non sbaglia anche questa volta e Munster è avanti 27-10. Intanto subentra Faiva per Baravalle e Cannone per Herbst. La mischia dei Leoni continua a mettere ampia pressione alla Red Army. Da un pack debordante spunta il pallone per Giacomo Da Re che punta la bandierina e va in meta, la sua prima in maglia biancoverde. Smith non riesce da posizione difficile a trasformare. Poi è tempo dell’ingresso di Braley per capitan Duvenage. Ribaltamento di fronte e nuova possibilità di andare ai pali per gli irlandesi per una scorrettezza in ruck dei biancoverdi. Healy dalla piazza centrale alimenta il divario sul 30-15 quando manca un quarto di gara. Bortolami cambia un pilone inserendo Ferrari per Tetaz Chaparro. Il Benetton poi sbaglia una touche nei propri cinque metri e Munster ne approfitta segnando la meta del bonus offensivo con Coombes. Healy è implacabile dalla piazzola. Poi Drudi entra per Nemer e il direttore di gara ammonisce Coetzee per fallo in campo aperto su Zebo. Nell’azione Smith subisce un duro colpo e deve lasciare il campo a Benvenuti. Poi dalla maul conseguente la Red Army marca con O’Sullivan. Il numero 10 di casa ingrassa per il 44-15. I Leoni sono in inferiorità numerica, intanto c’è l’ultima sostituzione, con Piantella che rileva Negri. Infine Munster va alla sesta meta con De Allende. Healy è ancora preciso. La gara finisce con la sgasata di Callum Braley che sfugge alla retroguardia di casa e mette la terza meta per il Benetton Rugby. Coetzee converte e la sfida termina 51-22 per Munster.

Per non perderti nessuna notizia in arrivo dal pianeta biancoverde, iscriviti al canale Telegram del Benetton Rugby!


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE