BENETTON RUGBY MEET & GREET AI BENETTON STUDIOS

13 maggio 2023

Presso i Benetton Studios di Castrette di Villorba, si è tenuta la serata conclusiva della stagione 2022/2023 del Benetton Rugby. Si sono ritrovati la squadra, lo staff, la dirigenza e diversi sponsor della franchigia biancoverde per celebrare l’annata appena conclusa. Un Meet & Greet organizzato dal club biancoverde per ringraziare e salutare i partner commerciali, il Benetton Rugby Supporters Club, il Club dei 100 e tutta la squadra.

Dopo un breve benvenuto di serata, presentata dalla giornalista Lia Capizzi, ha preso la parola il presidente del Benetton Rugby Amerino Zatta: “Siamo al termine del tredicesimo anno di partecipazione ad una competizione internazionale e che già da qualche stagione a questa parte ci sta regalando tante soddisfazioni. Voglio ringraziare gli sponsor ed il Benetton Rugby Supporters Club per essere al nostro fianco in qualsiasi circostanza. Infine un doveroso ed enorme grazie alla famiglia Benetton per il fondamentale sostegno dato da oltre 40 anni”.

E’ intervenuto anche Christian Benetton, consigliere e membro del consiglio direttivo del Benetton Rugby: “Come famiglia Benetton siamo fieri di supportare il club, un brand in perenne crescita a livello internazionale. Noi saremo sempre vicini al club e siamo pronti a sostenere la franchigia in ogni momento. Il futuro di fronte a noi è luminoso e il Benetton Rugby punta sempre a nuove ambizioni“.

Ha preso la parola anche Antonio Pavanello, direttore generale della franchigia biancoverde: “E’ stata una stagione ampiamente positiva. In URC abbiamo lottato sino all’ultima giornata per conquistare un posto ai playoff, mentre in Challenge Cup abbiamo scritto nuovi e storici traguardi. Siamo arrivati in semifinale e nessuna squadra italiana si era mai giocato l’accesso a una finale di una competizione europea. Comunque la nostra programmazione da diverso tempo è già focalizzato verso la stagione 2023/2024. Abbiamo già annunciato diversi acquisti in rosa, tra cui Andy Uren, Edoardo Iachizzi, Malakai Fekitoa, Eli Snyman e Giosué Zilocchi. Altri innesti verranno comunicati nelle prossime settimane. Inoltre abbiamo portato a termine diversi rinnovi contrattuali di giocatori molto importanti nella nostra rosa. Tengo sempre a ringraziare i nostri sponsor che non fanno mai mancare il loro apporto e i nostri tifosi. A Tolone erano in più di 300 ed è il segno di un supporto che non ci fa mai mancare nulla. Grazie davvero“.

Non poteva mancare il discorso conclusivo di Marco Bortolami, head coach dei Leoni, che ha tracciato una valutazione completa della stagione conclusa, ha delineato il programma di crescita in vista della prossima stagione e ha individuato gli aspetti principali per compiere un nuovo step in avanti in futuro.

Inoltre Piermaria Vecchiato, presidente del Benetton Rugby Supporter Club, ha consegnato a coach Bortolami una targa per celebrare l’ottima stagione disputata dai Leoni.

Nel corso dell’evento sono stati salutati e ringraziati gli 8 giocatori che non indosseranno più la maglia biancoverde. Si tratta di: Manfredi Albanese, Manuel Arroyo, Mattia Bellini, Matteo Drudi, Corniel Els, Braam Steyn, Cherif Traore, Carl Wegner.

A fine serata è giunto il tempo degli “Awards” i sei premi consegnati a sei Leoni:

Premio “Ironman” – giocatore con più minutaggio: Michele Lamaro – premiato da Alfonso Fuselli (vice presidente Benetton Rugby)

Premio “Tackle Machine” – giocatore con più placcaggi fatti: Michele Lamaro – premiato da Vittorio Raccamari (consigliere Benetton Rugby)

Premio Meta della Stagione: Tommaso Menoncello – premiato da Christian Benetton (consigliere Benetton Rugby)

Premio “Turnover King” – giocatore con più turnover conquistati: Manuel Zuliani – premiato da Antonio Pavanello (direttore generale Benetton Rugby)

Premio miglior giocatore votato dal Club dei 100: Federico Ruzza – premiato da Guido Rossi (giocatore con maggior numero di caps in Benetton Rugby)

Premio miglior giocatore votato dai giocatori: Tomas Albornoz – premiato dal capitano Dewaldt Duvenage

Per l’occasione è stato premiato anche Marco Fuser, ex Leone e arrivato a 119 presenze in maglia biancoverde. Anche lui fa parte del Club dei 100.

Share