SUPER COPPA: I commenti alla vittoria di tecnico e capitano

Treviso, 06 Settembre 2009

Treviso, 7 settembre 2009

Due giorni dopo la conquista della Super Coppa Italiana di rugby, lo stato d’animo continua ad essere positivo e il morale alto in casa Benetton Rugby.

A tornare sulla partita di sabato, sono stati il tecnico biancoverde Franco Smith e il capitano Antonio Pavanello, colpito duro allo sterno e uscito al termine della prima frazione di gioco.

“Lo spirito e la determinazione mi sono piaciuti molto – ha commentato coach Smith – Possiamo mancare nella tecnica, possiamo commettere degli errori, ma lo spirito e la determinazione sono importanti e sabato la squadra ha dimostrato di averli entrambi. Nella prima partita importante dopo la finale scudetto abbiamo dimostrato di essere sempre gli stessi, nonostante siano trascorsi tre mesi e ci siano, oltretutto, parecchi nuovi giocatori. Un segnale sicuramente positivo”.

Dei volti nuovi, sabato in campo si sono visti Leonardo Ghiraldini, Alessandro Zanni, Luke McLean, Gonzalo Garcia, Michele Rizzo e Benjamin Vermaak.
Sei in tutto sui ventidue schierati in campo, ai quali non può non andare il pensiero del tecnico sudafricano.

“Direi che si sono comportati bene. Come ho già detto c è ancora da lavorare, siamo all inizio della stagione ed è normale sia così in questo periodo; i nuovi, comunque, hanno dimostrato di essersi già inseriti e di aver trovato il ritmo del resto del gruppo. D altra parte stiamo parlando di giocatori di un certo spessore, quindi non scopriamo certamente oggi la loro consistenza.

Diciamo che è una squadra che ha preso piena confidenza, una squadra di carattere che vuole imporsi a tutti i costi, contro qualsiasi avversario”.

Gli fa eco il capitano Antonio Pavanello, secondo il quale “Fa sempre piacere iniziare da dove si era terminato lo scorso anno. Per questa partita puntavamo a tirar fuori tutto il nostro orgoglio. Il livello di affiatamento e l’affinità tra compagni ancora deve entrare in rodaggio, ma comunque il carattere c’è. L’importante ora è cercare di dimostrare di poter essere la squadra leader ogni sabato per tutta la stagione”.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE