SUPER 10: Verso Viadana, intervista all'ex Fernandez Rouyet

Treviso, 21 October 2009

Treviso, 22 ottobre 2009

E’ uno dei volti nuovi del Benetton, ma soprattutto è uno degli ex biancoverdi ad aver militato nelle fila del Viadana in passato.

Ignacio “Nacho” Fernandez Rouyet, che proprio oggi compie 31 anni, ha disputato gli ultimi quattro Campionati con la maglia giallo nera e ora, per la prima volta, dovrà tornare allo Zaffanella da avversario.

“Sarà una sensazione particolare – commenta il pilone di Buenos Aires – Ho molti ricordi positivi del mio passato col Montepaschi”.

Le due formazioni tornano ad affrontarsi a cinque mesi di distanza dalla finale dello scorso anno al Flaminio, quando i biancoverdi conquistarono il loro quattordicesimo scudetto. Tutto lascia presagire una grande sfida.

“Mi aspetto una partita di alto livello – conferma il Nazionale Azzurro appena rientrato dal ritiro alla Borghesiana – Sicuramente entrambe le squadre vorranno far vedere chi è più preparato e per diversi motivi. Mi aspetto un grande incontro con alcuni dei migliori giocatori del Super 10”.

Viadana e Treviso sono reduci da risultati simili, almeno per il punteggio, negli ultimi impegni in Heineken Cup, eppure le differenze nella struttura di gioco sono notevoli.

“Credo che il Benetton sia una squadra completa con trequarti e avanti forti. Penso che soprattutto in mischia il Viadana possa soffrire un po’ di più e noi dobbiamo essere bravi a fare lì la differenza”.

Proprio la mischia dei Leoni ha suscitato l’interesse degli addetti ai lavori a livello internazionale, impressionando contro Perpignan e Munster.

“E per questo penso che il Viadana si sia molto preparato in settimana, lavorando soprattutto con il pacchetto e i primi otto uomini. Vorranno essere pronti e non subire la nostra spinta, anche se probabilmente giocheranno più sulla difensiva davanti, cercando di non perdere palloni piuttosto che provando a portarci indietro”.

Una prima linea di stampo prevalentemente argentino e con alcuni elementi che già Fernandez Rouyet ha conosciuto in passato. Che sfida sarà lì davanti?

“Sarà comunque una bella sfida e molto dura. Credo che il mio diretto avversario sarà Alonso. Ci conosciamo bene per aver giocato così tanto assieme e di sicuro sarà interessante”.

Reduce dalla preparazione con la Nazionale in vista dei test match di novembre, assieme ad altri nove compagni, ha incrociato lo sguardo e scambiato battute con alcuni degli Azzurri presenti nel roster dei mantovani. Naturalmente non è mancato il tono scherzoso.

“Abbiamo scherzato molto, soprattutto con Del Fava, sulla partita e su come andrà. Mi ha fatto comunque piacere sentire la stima di alcuni ex compagni che mi hanno detto che non volevano andassi via. Io però ho fatto una scelta professionale e sono soddisfatto”.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE