SUPER 10: Femi CZ Rovigo-Benetton Treviso 34-28

Treviso, 02 Aprile 2010

Rovigo, 3 Aprile 2010

MARCATORI: pt 3 Mahoney meta tr. Bustos; 9 De Jager meta tr. Marcato; 12 Bustos p.; 19 De Jager meta tr. Marcato; 32 Benetton meta tecnica tr. Marcato; 39 A. Pratichetti meta tr. Bustos; st 1 Abadie meta; 13 Van Der Merwe meta tr. Bustos; 15 Calanchini meta; 32 Semenzato meta tr. Marcato.
FEMI CZ ROVIGO: Basson; Calanchini, Pedrazzi (st 42 Sartoretto), Pizarro, A. Pratichetti; Bustos, Travagli (st 45 Bocchino); Abadje, Burman, Van Der Merwe; Tumiati (st 36 Barion), Reato; Boccalon, Mahoney, De Marchi (pt 32 Ravalle). A disp. Damiano, Lubian, Bacchetti e Datola. All. Casellato.
BENETTON TREVISO: Williams; De Jager (st 35 Benvenuti), Goosen, Sgarbi, Galon; Marcato, Botes (st 15 Semenzato); Kingi, E. Pavanello, Vermaak; Van Zyl (st 22 Orlando), Sutto (st 5 A. Pavanello); Cittadini (st 5 Fernandez Rouyet), E. Ceccato (st 5 Vidal), Muccignat (st 5 Allori). A disp. Filippucci. All. Smith.
ARBITRO: Pennè di Milano.
NOTE: Cartellino giallo a Galon (38 pt) e Van Der Merwe (26 st), spettatori 2.200; Uomo del Match Pablo Calanchini del Femi CZ Rovigo; pt 17-21.

E’ andato al Rovigo il derby numero 122 con Treviso. Una sconfitta che comunque ha dato al Benetton due punti di bonus che permettono di mantenere limitata la distanza dal battistrada Viadana.

Dopo una buona partenza del Femi CZ, che segnava dopo appena 3′ con Mahoney, il Benetton riequilibrava presto la situazione con la prima meta di De Jager (7-7 al 9′).

Bustos portava altri 3 punti dalla piazzola ai polesani, ma in 12′ Treviso segnava due mete (De Jager e meta tecnica) che davano un vantaggio cospicuo (l0-21 al 32′).

A questo punto Rovigo aveva il suo momento migliore. La partita veniva decisa tra la fine del primo tempo e il primo quarto d’oradella ripresa, con Rovigo capace di segnare 4 mete cheribaltavano la situazione.

Quattro mete e un parziale di 24-0 cheportavano i polesani da -11 (10-21)a 13 (34-21)in 16 minuti. Il Benettonriusciva a limare il divario poco dopo la mezz’ora, segnando la quarta meta con Semenzato, ma non riusciva a completare ilrecupero e doveva soccombere per 34-28.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE