SUPER 10: Emozioni da rientro per tre biancoverdi

Treviso, 04 Gennaio 2010

Treviso, 5 gennaio 2010

Mancano tutti da molti mesi dal campo e per loro la partita di domani significa qualcosa di più di un semplice incontro di Campionato. Per Benjamin De Jager, Andrea Marcato e Franco Sbaraglini è praticamente la fine di un incubo.

Un calvario durato diversi mesi e ora finalmente la possibilità di tornare a riassaporare il profumo di un match ufficiale, calcando nuovamente l’erba di Monigo.

E c’è da scommettere che il pubblico di casa vorrà tributare ai tre Leoni un lungo applauso sin dalla lettura delle formazioni, fino al momento dell’entrata in campo, con la speranza poi di vederli eccellere anche nel corso degli 80 minuti di gioco.

Benjamin De Jager, capitano biancoverde nella scorsa stagione, ricorda con amarezza il doppio infortunio al braccio subito prima contro Calvisano e poi nel match del rientro contro la Capitolina. Fatalità proprio mentre stava segnando una meta.

“Al momento sono senza parole – riferisce il trequarti sudafricano – Sono molto nervoso perchè sono consapevole del fatto che la squadra è ad un alto livello e temo il rischio di fare brutte figure.

Almeno parto come ala, il ruolo con cui ho iniziato qui a Treviso e quindi mi sento un po’ più sicuro. Un po’ di timore c’è, ma anche gioia e soddisfazione di poter tornare finalmente in campo.

Voglio poter tornare a dimostrare le mie capacità e il mio livello e, ad essere sincero, non vedevo l’ora di poter riabbracciare i miei compagni in partita. Un’emozione grandissima”.

Andrea Marcato, dopo aver condotto i suoi alla vittoria contro il Cammi Calvisano nella semifinale di ritorno dello scorso Campionato, dovette saltare proprio il momento più importante: la finale vinta a Roma contro il Montepaschi Viadana, quella del quattordicesimo titolo.

Ironia della sorte, dell’infortunio quasi nessuno si accorse, poichè arrivò proprio nell’ultima azione della semifinale sopra citata, ma soprattutto a provocarlo fu un placcaggio di…Gonzalo Garcia, ora compagno di Andrea in biancoverde.

Sono passati sette mesi da allora e l’apertura nazionale scalpita per poter finalmente tornare ad essere protagonista con la maglia numero 10 del suo club.

“Come mi sento lo dirò dopo la partita – scherza sornione il diretto interessato – Ho molta voglia di far bene e naturalmente sono curioso di vedere come reagisce la spalla, dal momento che sinora l’ho solo messa alla prova in allenamento, ma la partita si sa che è un’altra cosa.

Naturalmente però non penserò alla mia situazione per tutto l’incontro, anzi sono convinto che dopo 10′ sarà già tutto passato.

E’ positivo ritornare a far parte a tutti gli effetti di una squadra che sin qui si è comportata molto bene, brillando in Campionato e in Coppa Europa, disputando partite importanti come contro Perpignan e Northampton e calcando terreni straordinari come il Thomond Park di Limerick.

Ovvio che senta la necessità di dare il mio contributo a tutto questo. Al momento sono comunque tranquillo, anche se forse durante la notte e domani un po’ la tensione nervosa aumenterà”.

Franco Sbaraglini, infine, fa il suo esordio con la maglia Benetton in questa stagione. Un lungo infortunio protrattosi nel tempo il suo e che l’ha visto scendere in campo per l’ultima volta con la Nazionale il 27 giugno scorso nel test match estivo di Christchurch contro la Nuova Zelanda.

“Mi sento bene adesso – conferma il tallonatore – Purtroppo il mio infortunio è stato lungo come d’altronde si sa può essere una lesione del tendine rotuleo. Dopo l’operazione però ho fatto una buona riabilitazione e recuperato a dovere.

Sono sei mesi che non gioco, davvero molto tempo, e per questo più che essere nervoso, ho davvero molta voglia di tornare in campo e spero di poter far bene domani”.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE