SUPER 10: Benetton Treviso-Futura Park Roma 61-26

Treviso, 09 Aprile 2010

Treviso, 10 aprile 2010

MARCATORI: pt 6′ Marcato; 10′ Benvenuti meta; 16′ Goosen meta; 24′ Marcato drop; 25′ Varani meta; 34′ Picone meta; 39′ Vilk meta tr. Goosen; 41′ Vermaak meta tr. Goosen; st 1′ Benvenuti meta tr. Goosen; 6′ Manozzi meta tr. Raineri; 16′ Benvenuti meta tr. Marcato; 20′ Manozzi meta tr. Raineri; 25′ Williams meta tr. Marcato; 29′ Benvenuti meta; 37′ Manozzi meta tr. Raineri.
BENETTON TREVISO: Williams; Vilk, Galon, Goosen (st 8′ Bortolussi), Benvenuti; Marcato, Picone (st 8′ Semenzato); Zanni, Filippucci, Orlando (st 18′ E. Pavanello); Vermaak (st 30′ Sutto), A. Pavanello; Di Santo (st 8′ Cittadini), Sbaraglini (st 8′ Ghiraldini), Allori (st 8′ Rizzo). A disp.: Botes. All. Smith.
FUTURA PARK ROMA: Gauthier (st 17′ Skeen); Manozzi, Reid, Valcastelli, Varani (st 3′ Vannini); Raineri, Toniolatti; Murrazzani (st 9′ Bernabò), Giusti (st 9′ Persico), Damiani; Boscolo, Pegoretti (st 21′ Aldridge); Rawson, Martino (st 22′ Rampa), Patrizi (st 13′ Vigne Donati). A disp.: De Gregori.
NOTE: pt 35-5; cartellino giallo a Pegoretti (pt 32′); spettatori 800 circa; man of the match: Tommaso Benvenuti (Benetton Treviso), che ha segnato per la prima volta con la maglia biancoverde; osservato un minuto di silenzio per ricordare Franco Casellato.

Spettacolo di mete e agonismo a Monigo nella sfida della quattordicesima giornata tra Benetton Treviso e Futura Park Roma.

Tredici le marcature totali, con nove mete dei biancoverdi e le quattro del bonus anche per i capitolini, con Tommaso Benvenuti protagonista di giornata con un poker e, dall’altra parte, l’ala Giovanni Manozzi, autore di una tripletta.

Il Benetton parte forte e si porta in vantaggio al 6′ con un calcio piazzato di Marcato. Passano solo quattro minuti ed il giovane Benvenuti segna già la prima meta.

Nell’azione si mettono in movimento tutti i trequarti con trasmissione dell’ovale al largo che arriva a Brendan Williams. L’estremo evita l’ala e vede lo splendido inserimento all’interno di Benvenuti.

Il riciclo è per il numero 11, che elude un paio di placcaggi e arriva fino in fondo. Altri sei minuti ed è Goosen a sfruttare nel migliore dei modi un grubber kick di Picone in area di meta, tuffandosi alla bandierina.

Al 24′ Marcato porta a 16 i punti dei suoi con un drop tentato grazie alla concessione di un vantaggio da parte dell’arbitro Traversi.

Un minuto più tardi è, però, la Futura Park ad accorciare, con Varani che finalizza all’angolo il buon lavoro dei trequarti bianconeri.

Nei sei minuti finali ed anche nel recupero, tuttavia, i Leoni chiudono la partita e portano a casa il bonus mete. Prima Picone è lesto a vedere un lato sguarnito nella difesa romana, poi Vilk sfrutta al meglio la direzione dettata da Williams e infine Vermaak corre in solitaria per trenta metri dopo lo “scippo” di Orlando.

La ripresa si apre proprio come era finita. Benvenuti realizza la doppietta personale, facendosi trovare al largo da un lungo passaggio di Vilk dopo un buon break di Marcato.

Al 6′ Manozzi trovava la prima marcatura con una buona iniziativa personale battendo in velocità Williams. Ci pensava, però, nuovamente Benvenuti a rimettere le cose a posto dieci minuti più tardi.

La “battaglia” personale delle ali vedeva Manozzi nuovamente varcare la linea trevigiana dopo un intercetto su passaggio di Galon, ma era Brendan Williams poi a portare a 56 i suoi.

Nel finale, ancora il tempo per la quarta meta di Benvenuti e per la terza di Manozzi, che fissavano il risultato finale sul 61-26 per il Benetton Treviso.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE