RABODIRECT PRO12: Presentazione del match con gli Scarlets

Treviso, 22 September 2012

Treviso, 23 settembre 2009

Non c è due senza tre. Il vecchio adagio sentito e risentito mille volte, potrebbe sintetizzare l occasione dei Leoni del Benetton Treviso nel prossimo match contro la formazione gallese degli Scarlets.

Il team di Llanelli è, infatti, uno dei tre sconfitti per due occasioni in casa nel torneo celtico, nelle stagioni sin qui disputate (gli altri sono Aironi e Newport Gwent Dragons).

La prima vittoria arrivò proprio al debutto nella competizione, il 4 settembre 2010, in uno Stadio Monigo completamente gremito, con risultato finale di 34-28 dopo un match vibrante deciso alla fine dalla meta di Tommaso Benvenuti a pochi minuti dall ottantesimo.

Il ritorno, poi, il 27 marzo 2011, fu meno semplice dell andata, ma il XV della Marca impegnò severamente i rossi ottenendo un punto di bonus per la sconfitta 22-16.

Nell ultima stagione il derby dei Williams, Liam contro Brendan, fu deciso da quest ultimo per la vittoria 20-10 del 1 ottobre 2011 (si veda a riguardo la foto della meta, ndr), mentre a poco valse la partenza sprint con le mete di Ludovico Nitoglia e Valerio Bernabò nel return match del 23 febbraio scorso, terminato con successo degli Scarlets per 34-20.

In totale, quindi, quattro precedenti, con due vittorie a testa per le due squadre, con 90 punti realizzati dai biancoverdi, 54 dei quali tra le mura amiche, e 94 subiti, di cui 38 a Treviso.

Simili gli ultimi due risultati, ma opposta la situazione in graduatoria sinora per le compagini che si affronteranno sabato 29 settembre alle 19:05 allo Stadio Monigo (Diretta testuale sulla pagina Twitter del Benetton Rugby, radio su VenetoUno – 97.5 e televisiva su Sportitalia 2 – canale 61 del digitale terrestre, 226 di Sky).

Entrambe le formazioni sono, infatti, reduci da sconfitte con formazioni gallesi. Gli Scarlets hanno subito la prima delusione stagionale, regalando invece la prima gioia nel derby agli Ospreys (16-23 il risultato finale), mentre i Leoni si sono inchinati 34-18 ai Blues a Cardiff.

In precedenza, gli uomini di Smith avevano perso di misura con Leinster (18-19) e Munster (19-6), dopo aver trionfato al debutto con gli Ospreys (12-6).

I gallesi, guidati quest anno dall ex terza linea della squadra e dell Irlanda Simon Easterby, subentrato in estate a Nigel Davies, dal canto loro hanno avuto un ruolino di marcia invidiabile, con tre successi nei primi incontri con Leinster (45-20), Warriors (13-18) e Connacht (11-24), guadagnandosi il primo posto in classifica con 15 punti, dieci in più del Benetton, attualmente undicesimo.

Gli Scarlets, però, ora dovranno vendicare le mete finali subite da Ryan Jones ed Hanno Dirksen nella sconfitta con gli Ospreys, segnata soprattutto da una cattiva gestione al piede di una delle stelle della squadra: il mediano di apertura Rhys Priestland.

Gli altri elementi da tenere sotto stretta osservazione sono il capitano Rob McCusker, ma soprattutto il centro Jonathan Davies e l ala George North, autentico astro nascente del rugby gallese.

La squadra di Llanelli, cittadina storica del rugby dei Dragoni ha per presidente una leggenda della palla ovale degli anni 70: Phil Bennett.

Fondati nel 2003, hanno inglobato nella propria area di competenza le squadre di Llanelli, Carmarhtern Quins e Llandovery, restando assieme ai Blues di Cardiff l unica squadra, per così dire, isolata e senza una più vasta regione di interesse tra le quattro franchigie gallesi.

Al debutto in Celtic League la squadra ha subito fatto centro surclassando di quattro punti l Ulster, per vincere nel 2003/2004 il sinora unico trofeo della propria storia.

Originariamente giocava nel leggendario Stradey Park, che è poi stato demolito nel 2008 e la squadra si è spostata al Parc y Scarlets, un impianto costato 23 milioni di sterline e capace di 14.340 posti a sedere.

L ultima partita allo Stradey Park, il 24 ottobre 2008, vide gli Scarlets affrontare Bristol, per poi debuttare nel nuovo impianto il 28 novembre contro Munster, anche se l esordio ufficiale spettò al Llanelli RFC contro il Cardiff il 15 novembre.

La cerimonia ufficiale di apertura, però, avvenne il 31 gennaio 2009 contro i Barbarians, che potevano contare tra le proprie fila anche su un certo Marius Goosen, con maglia bianconera, pantaloncini neri e calzettoni verdi del Benetton Treviso, come da tradizione per il club ad inviti.

Il nome Scarlets è comunque una derivazione dai colori del club originario, il Llanelli RFC, che gioca con maglie rosse sin dal primo incontro con una formazione itinerante irlandese nel 1884.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE