RABODIRECT PRO12: Munster-Benetton Treviso 29-11

Treviso, 06 January 2012

Limerick (Irlanda), 7 gennaio 2012

MARCATORI: pt 10 Burton p.; 19 O Gara p; 24 Ronan meta tr. O Gara; 36 Burton p.; st 11 Earls meta tr O Gara; 15 Vosawai meta; 24 Coughlan meta tr. O Gara; 36 Zebo meta.
MUNSTER: Hurley; Murphy (st 22 Barnes), Earls, Mafi, Zebo; O’Gara (st 36 Keatley), Murray (st 22 O Leary); Coughlan, Ronan (pt 33 O Callaghan), O’Mahony; O’Connell (st 35 Holland), Ryan; Botha (st 26 Archer), Varley (st 26 Fogarty), Du Preez (st 22 Horan). All. McGahan.
BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia (st 33 Di Bernardo), Benvenuti, Sgarbi, Williams; Burton (st 20 Gori), Botes; Vosawai (st 30′ Picone), Zanni, Padrò; Van Zyl (st 30′ E. Pavanello), A. Pavanello (st 25 Bernabò); Cittadini (st 25 Fernandez Rouyet), Sbaraglini (st 25 Vidal; st 35 Sbaraglini), Rizzo (st 35 Muccignat). All. Smith.
ARBITRO: Owens della Federazione Gallese.
NOTE: pt 10-6; cartellino rosso a: Picone (st 40 ); spettatori: 8432; RaboDirect Man of the Match: James Coughlan (Munster); calciatori: Munster (O Gara 4/5, Keatley 0/1), Benetton Treviso (Burton 2/4); punti in classifica: Munster 5, Benetton Treviso 0.

Tiene per quaranta minuti ma poi crolla sotto i colpi di un Munster motivato a riguadagnare la zona play-off, il Benetton Treviso impegnato nella tredicesima giornata di RaboDirect PRO12.

Parte male il Benetton con un doppio errore di Kris Burton che prima calcia fuori l invio del gioco e poi sulla successiva mischia, con un fallo conquistato dai biancoverdi, sbaglia il calcio in rimessa consentendo la ripartenza ai padroni di casa.

Il mediano di apertura, tuttavia, sa farsi prontamente perdonare al 10 , con un calcio piazzato in mezzo ai pali che porta in vantaggio la formazione ospite.

Passano solo due minuti ed il Munster si rende molto pericoloso, con un bel break di Murray, ben sostenuto da Ronan che arriva in meta. L arbitro Owens, però, giudica in avanti l ultimo passaggio ed annulla il tutto.

Il XV di Limerick riesce a pareggiare al 19 e pochi minuti dopo va anche in vantaggio. Prima un calcio piazzato di O Gara, poi la meta di Ronan, nata da una bella azione tra Murray e Mafi, con il terza linea che si infila nel varco e arriva in fondo.

Munster continua ad insistere e a rendersi pericoloso con gli avanti, ma anche con i calci di spostamento di O Gara che, comunque, al 31 sbaglia l occasione di allungare con un piazzato che non centra il bersaglio.

Riesce invece il tentativo da tre punti a Kris Burton che al 36 accorcia le distanze e fissa il parizale della prima frazione sul 10-6.

Non sarà l ultima emozione né l ultima occasione dei trevigiani di marcare punti nei quaranta minuti iniziali.

Ha del clamoroso, infatti, quanto avviene allo scadere, con il Munster che attacca ed Earls che viene placcato duro da Alberto Sgarbi, che riesce a strappargli l ovale che vaga incontrollato lungo l out destro.

A calciarlo nello spazio ci pensa Ludovico Nitoglia, che cerca anche di recuperarlo ma viene ostacolato da Zebo.

Il XV della Marca riesce comunque a riconquistare il possesso e Tobias Botes prova a servire Luke McLean che arriva a cinque metri dalla meta, ma viene placcato da Murray.

Il mediano di mischia non rotola via, consentendo una possibilità agli sgoccioli per i Leoni, ma il tentativo difficile di Kris Burton termina sul palo e O Gara può successivamente spedire fuori il pallone.

La ripresa si apre con un Benetton propositivo, ma che soffre il maul avanzante e le penetrazioni del Munster.

Da un incrocio tra O Gara ed Earls nasce la seconda meta della Red Army, con il centro che buca tra Burton e Nitoglia e vola in mezzo ai pali.

La reazione trevigiana, però, c è ed è immediata. Il Benetton conquista un calcio di punizione e lo gioca per la rimessa laterale.

Franco Sbaraglini opta per una furba lanciando il pallone in un nugolo di avanti che spinge a pochi passi dalla linea avversaria e fa arrivare oltre Manoa Vosawai.

Treviso inizia, tuttavia, anche a sentire un po di sofferenza in mischia e Munster macina metri portando un avanzamento a pochi passi dalla linea, con Murray che arriva comunque corto.

Dalla mischia successiva, però, il Munster segna nuovamente, con una ripartenza dalla base di Coughlan che impatta contro Edoardo Gori e realizza il 24-11 con la collaborazione di O Gara.

Il finale, poi, è praticamente tutto di marca rossa, con O Connell e compagni che provano ad aggiungere un punto di bonus all ottima prestazione corale e lo ottengono con la marcatura di Zebo, ben lanciato da O Leary dopo il break di Coughlan.

Dopo la vittoria degli Aironi sul Connacht, non riesce la doppietta italiana sulle formazioni irlandesi. Il compito proibitivo del Benetton al Thomond Park termina con una sconfitta 29-11.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE