RABODIRECT PRO12: Benetton Treviso-Glasgow Warriors 13-24

Treviso, 26 Ottobre 2012

Treviso, 27 ottobre 2012

MARCATORI: pt 12′ e 16′ Jackson p.; 22′ Vosawai meta tr. Burton; 29′ Burton p.; st 4′ Jackson p.; 16′ Wight p.; 24′ Botes p.; 26′ Seymour meta tr. Wight; 30′ Seymour meta.

BENETTON TREVISO: McLean; Loamanu, Benvenuti, Sgarbi, Iannone (st 25′ Williams); Burton (st 4′ Semenzato), Botes; Vosawai (st 21′ Filippucci), Zanni, Favaro; Van Zyl (st 14′ Pavanello), Minto; Di Santo (pt 38′ Cittadini), Sbaraglini (st 14′ Ghiraldini), Fernandez-Rouyet (st 14′ Rizzo, st 25′ Fernandez-Rouyet). A disp.: Bernabò.All. Smith.

GLASGOW WARRIORS: Murchie; Seymour, Hogg, Dunbar, Matawalu; Jackson (st 14′ Wight), Pyrgos; Wilson, Barclay, Harley (st 21′ Eddie); Kellock, Ryder (st 14′ Swinson); Cusack (st 32′ Fainga’anuku), Gillies (st 1′ Hall), Grant. A disp.:Reid, Nathan, Paris.All. Townsend.

ARBITRO: Colgan della Federazione Irlandese.

NOTE: pt 10-6; cartellino giallo a: Swinson (st 22′), Fainga’anuku (st 37′); spettatori: 3000 circa; RaboDirect Man of the Match: Scott Wight (Glasgow Warriors); calciatori: Benetton Treviso 3/5 (Burton 2/4, Botes 1/1), Glasgow Warriors 5/7 (Jackson 3/4, Wight 2/3); punti in classifica: Benetton Treviso 0, Glasgow Warriors 4.

Prima della partita osservato un minuto di silenzio per ricordare l’ex giocatore del Benetton Treviso, Piero Dotto, ed il caporale Tiziano Chierotti.

Sconfitta inattesa ed immeritata per il Benetton Treviso, che cede ai Glasgow Warriors dopo essere stato a lungo avanti nel corso del match.

Sotto al diluvio, la prima occasione per muovere il punteggio ce l’ha Jackson che al 4′ sbaglia dalla distanza, con la palla che va corta sotto ai pali.

L’apertura scozzese si fa, tuttavia, perdonare al 12′ realizzando i primi tre punti dell’incontro e portando i suoi in vantaggio e raddoppia solo quattro minuti più tardi.

La replica dei padroni di casa potrebbe essere affidata a Kris Burton che, però, al 18′ sbaglia una punizione, aprendo troppo.

Al 20′ grande azione dei trequarti biancoverdi, tutti in movimento e che portano Tommaso Iannone vicino alla meta. Matawalu cerca di intercettare e la palla termina in rimessa laterale.

Sul successivo lancio di Franco Sbaraglini, i Leoni impostano il maul, esce palla in mano di potenza Manoa Vosawai che schiaccia. Burton trasforma e il Benetton passa in vantaggio.

Il mediano di apertura italo-australiano ha, poi, un paio di occasioni per aumentare il divario. La prima viene centrata con l’aiuto del palo, mentre la seconda termina di poco fuori.

A tre minuti dalla fine del primo tempo, ottima azione trevigiana con Christian Loamanu, Manoa Vosawai ed Alberto Sgarbi, che serve Franco Sbaraglini che arriva in meta. La giocata tuttavia è viziata da un ultimo passaggio in avanti e l’arbitro Colgan annulla.

La prima frazione termina così con il Benetton in vantaggio 10-6.

La ripresa si apre con un nuovo calcio piazzato realizzato da Jackson e con alcuni cambi, su tutti l’ingresso di Fabio Semenzato per Kris Burton, con lo spostamento di Tobie Botes all’apertura.

Jackson è più tardi costretto ad abbandonare il terreno di gioco, dopo essere stato colpito duro ed il suo sostituto Wight centra i pali per il controsorpasso neroazzurro al 16′.

Il Benetton, però, non ci sta e ritorno avanti con Tobias Botes, ma la partita vive sul massimo equilibrio, finchè a romperlo non è un errore nella trasmissione degli italiani.

Ad approfittarne è Seymour che allunga palla al piede e riesce a schiacciare proprio al limite dell’area di meta, come ravvisa il Tmo Carlo Damasco.

La stessa ala si ripete solo pochi istanti dopo con un bel calcio all’ala di Wight che trova Kellock schierato per disturbare Luke McLean. La palla arriva a Seymour che deve solo schiacciare.

Non c’è più nulla da fare nel finale e l’incontro termina 13-24.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE