RABODIRECT PRO12: Benetton Treviso-Edinburgh 20-16

Treviso, 28 March 2014

Treviso, 29 marzo 2014

MARCATORI: pt 12′ Botes p.; 25′ , 32′ e 37′ Bezuidenhout p.; st 5′ Botes p.; 22′ Ghiraldini meta tr. Botes; 25′ De Marchi meta tr. Botes; 40′ Du Preez meta tr. Bezuidenhout.

BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia, Campagnaro, Sgarbi, Esposito (st 32′ Di Bernardo); Ambrosini, Botes (st 26′ Semenzato); Barbieri, Derbyhsire (st 15′ Fuser), Filippucci (st 15′ Loamanu); Van Zyl (st 33′ Bernabò), Pavanello; Cittadini, Ghiraldini, De Marchi (st 28′ Muccignat). A disp.: Maistri, Fernandez-Rouyet. All. Goosen.

EDINBURGH: Bezuidenhout; Cuthbert, Scott (st 20′ Beard), Strauss, Brown; Leonard (st 31′ Hidalgo-Clyne), Hart (st 10′ Kennedy); Denton, Grant (st 31′ Leonardi), Du Preez; van der Westhuizen (st 23′ Atkins), Gilchrist; Nel (st 31′ McQuillin), Ford (st 31′ Hilterbrand), Dickinson (st 20′ Blaauw). All. Solomons.

ARBITRO: Owens della Federazione Gallese.

NOTE: pt 3-9; spettatori: 3160; RaboDirect Man of the Match: Luke McLean (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso 4/4 (Botes 4/4), Edinburgh 4/5 (Bezuidenhout4/5); punti in classifica: Benetton Treviso 4, Edinburgh 1.

Vittoria e ritorno alla meta, dopo un primo tempo sofferto, un’ottima ripresa per il Benetton Treviso, che vince 20-16 e festeggia nel migliore dei modi la duecentesima presenza di capitan Antonio Pavanello.

I primi punti arrivano dopo una lunga fase di studio tra le due formazioni e sono in favore dei padroni di casa, grazie al piede di Tobias Botes.

Per il pareggio bisognerà aspettare altri quindici minuti con il piazzato di Bezuidenhout in un primo tempo non troppo spettacolare.

L’estremo sudafricano un paio di minuti più tardi può anche effettuare il sorpasso, ma il suo tentativo dalla distanza termina questa volta lateralmente.

Al 32′ Denton impatta forte su James Ambrosini che rimane a terra colpito duro e non riesce a togliersi. Entra momentaneamente Alberto Di Bernardo e Bezuidenhout realizza il 3-6.

L’azione più pericolosa della frazione di gioco la crea ancora una volta il numero 8 Denton che vola via lungo la linea laterale a tre minuti dalla fine, ricicla all’interno per un compagno ad un passo dalla meta.

Treviso si salva nell’immediato placcando duramente, ma rimedia un’altra punizione per fuorigioco. Ancora Bezuidenhout per il 6.

Nel finale Edinburgh pericoloso dopo una errata trasmissione dell’ovale tra James Ambrosini ed Alberto Sgarbi, ma si va comunque al riposo sul 3-9.

La ripresa si apre con Treviso che accorcia le distanze con un calcio di Tobias Botes dopo 5′.

Nei due minuti successivi il protagonista assoluto è il centro scozzese Scott. Prima si avvede di essere rimesso in gioco dopo una “stoppata” e guadagna metri in maniera pericolosa, ma viene placcato fuori.

Poi va in sostegno ad un’ottima iniziativa personale di Leonard e calcia a seguire. Fortunatamente per il XV della Marca l’ovale termina oltre la linea di pallone morto.

Il Benetton va vicino alla meta al 15′ con Lorenzo Cittadini che sembra arrivare oltre con la spinta del maul. Risulta, tuttavia, evidente dall’intervento del tmo che la palla non tocca terra e viene strappata al pilone biancoverde.

Dopo 328′ è Leonardo Ghiraldini ad interrompere il digiuno di mete, realizzando la prima marcatura pesante della serata.

Il tallonatore è bravissimo a trovare il varco giusto, rompendo la difesa di Kennedy. Un cambio di direzione ed un grande scatto ed il tuffo oltre la linea.

Nemmeno il tempo di riorganizzarsi per Edinburgh, che Treviso raddoppia.

Lo spunto decisivo arriva da Luke McLean e da un riciclo successivo per Corniel Van Zyl. Palla rapida fuori che arriva infine ad Alberto De Marchi.

Il pilone sandonatese, invece, di servire gli uomini al largo, tiene l’ovale ed entra in sfondamento. Tobias Botes trasforma e lascia il posto a Fabio Semenzato sul 20-9.

Nel finale, Du Preez con un’azione solitaria rende meno amara la trasferta ad Edinburgh, che porta a casa con la meta del sudafricano un punto di bonus.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE