RABODIRECT PRO12: Benetton Treviso-Cardiff Blues 26-17

Treviso, 22 March 2013

Treviso, 23 marzo 2013

MARCATORI: pt 12′ Sweeney p.; 14′ Zanni meta tr. Di Bernardo; 29′ Hewitt meta tr. Sweeney; 35′ e 39′ Di Bernardo p.; st 9′ Reed meta tr. Sweeney; 18′ meta tecnica Benetton Treviso tr. Di Bernardo; 28′ e 36′ Di Bernardo p.

BENETTON TREVISO: B. Williams; Nitoglia, Iannone, La Grange, Loamanu; Di Bernardo, Semenzato; Vosawai (st 14′ Favaro), Zanni, Budd (st 26′ Derbyshire); Van Zyl (st 14′ Pavanello), Minto; Cittadini, Ghiraldini, De Marchi (st 26′ Rizzo). A disp.: Maistri, Roux, Gori, Ambrosini.All. F. Smith.

CARDIFF BLUES: Tovey (st 22′ G. Davies); O. Williams, Evans, Hewitt, Czekaj; Sweeney, L. Williams; Hamilton (st 22′ Young), Watts-Jones, Paterson; Down (st 1′ Reed), Paulo; Bourrust (st 1′ Andrews), Dacey (st 1′ Breeze), Filise (st 24′ Hobbs). A disp.: Copeland, Jones.All. P. Davies.

ARBITRO: Vivarini della Federazione Italiana Rugby.

NOTE: pt 13-10; cartellino giallo a: Paterson (st 15′), Andrews (st 31′); spettatori: 2600 circa; RaboDirect Man of the Match: Leonardo Ghiraldini (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso 6/8 (Di Bernardo 6/8), Cardiff Blues 3/3 (Sweeney 3/3); punti in classifica: Benetton Treviso 4, Cardiff Blues 0.

Pioggia e freddo nella serata di Monigo, con molti tifosi accorsi comunque a salutare i Leoni, per l’ultima volta stagionale in maglia arancione Cofiloc e con il recupero di diversi Nazionali.

A partire forte sono i Blues che vanno in vantaggio col piede di Sweeney, ma la reazione trevigiana è immediata e arriva con la meta dell’inossidabile Alessandro Zanni, che si gira e segna dopo una buona penetrazione degli avanti.

Alberto Di Bernardo trasforma e al 15′ il XV della Marca conduce 7-3.

Passano solo pochi istanti e il Benetton si rende pericoloso con un bel break di Ludovico Nitoglia, sostenuto poi da Corniel Van Zyl che perde palla in avanti.

Ancora splendida l’azione dei trequarti di casa al 23′ con Brendan Williams e Ludovico Nitoglia che fanno arrivare palla a Tommaso Iannone, che calcia nello spazio e per pochissimo non riesce a segnare.

A dieci dalla fine, però, Cardiff ritorna avanti con un varco trovato dal centro Hewitt, bravo a sfuggire ad un placcaggio e a vedere lo spazio lasciato libero dalla difesa.

Sweeney trasforma nuovamente per il 7-10.

Sfortuna solo due minuti dopo per Treviso, che imposta una splendida azione ancora sull’asse Iannone-Williams-Nitoglia, che però non riesce a tenere l’ovale ad un passo dalla linea.

La formazione italiana, tuttavia, riesce prima a pareggiare al 35′ con un calcio piazzato preciso di Alberto Di Bernardo e poi, sempre con lo stesso mediano di apertura ad andare in vantaggio alla fine della frazione di gioco per 13-10.

Una rimessa laterale in attacco consente ai Blues di ritornare in vantaggio ad inizio ripresa con Reed che schiaccia: 13-17.

La reazione arriva verso il terzo quarto di gara, con la mischia trevigiana che domina e porta indietro quella gallese fino ad ottenere la meta tecnica e il conseguente controsorpasso.

Poche emozioni e qualche attrito tra le due squadre, fino al calcio piazzato di Alberto Di Bernardo che vale il 6.

Lo stesso italo-argentino a pochi minuti dalla fine realizza i punti decisivi per andare oltre break e controllare l’incontro fino alla fine col risultato di 26-17.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE