PER IL BENETTON RUGBY TRE GIORNI DI TEAM BUILDING ALLA FATTORIA DI MAIANO

Treviso, 22 March 2017

Dal 27 al 29 marzo, i Leoni arrivano in Toscana

Il grande rugby arriva a Firenze: tre giorni di team building per il Benetton Rugby alla Fattoria di Maiano

Francesco Miari Fulcis: “Orgogliosi di ospitare una grande squadra e di far conoscere la cultura del nostro territorio”

 

Firenze, 22 marzo 2017 – Il grande rugby arriva per la prima volta in Toscana e sceglie la Fattoria di Maiano. Dal 27 al 29 marzo i campioni del Benetton Rugby saranno impegnati in attività di team building per consolidare l’intesa di gruppo e rafforzare l’identità di squadra. Staff tecnico e giocatori della franchigia veneta, rappresentate del rugby italiano in Europa, sono pronti a trascorrere tre giorni intensi: accanto ai tradizionali allenamenti ci saranno escursioni nel cuore del territorio fiorentino, alla scoperta della storia e delle bellezze della zona, attività di gruppo e anche incontri con i tifosi locali.

Il soggiorno dei “leoni” di Treviso si aprirà con una visita al Botanic Garden e al Parco Romantico della Regina. Alle lezioni di tiro con l’arco seguiranno l’incontro con una squadra di rugby locale e visite guidate alla cantina Antinori e allo storico Palazzo Corsini a Firenze. La tre giorni toscana del Benetton Rugby si chiuderà con una escursione a piedi fino alla cima del Monte Ceceri, dove Leonardo Da Vinci collaudò la sua prima macchina volante, per poi proseguire verso Fiesole.

“Siamo orgogliosi di ospitare la squadra che ha fatto la storia del rugby nazionale – ha detto Francesco Miari Fulcis, proprietario della Fattoria di Maiano – Il Benetton Rugby ci ha scelto per migliorare l’intesa di gruppo e siamo certi che l’atmosfera che si respira alla Fattoria di Maiano contribuirà allo scopo. Questi tre giorni saranno una grande occasione per promuovere e far conoscere agli amanti di questo sport la nostra cultura e il nostro territorio”.

Queste le dichiarazioni di Antonio Pavanello, direttore sportivo del Benetton Rugby: “In relazione a quelli che sono stati i feedbacks ricevuti dal corso di alta formazione People Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia con cui collaboriamo ormai da due anni, è emerso che il periodo post Sei Nazioni è abbastanza particolare poiché il gruppo dopo essersi diviso per oltre due mesi ha bisogno di ritrovare la sua compattezza. Per cui, approfittando della settimana di pausa del Guinness Pro12, abbiamo accolto con grande entusiasmo l’invito ricevuto dal nostro partner e siamo certi che le attività di team building che svolgeremo ci saranno d’aiuto in questa parte finale di stagione”.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE