Pavanello: "E' una situazione fuori dal normale"

Treviso, 08 December 2015

Treviso, 9 dicembre 2015

Sabato 12 dicembre il Benetton Rugby tornerà a giocare in Champions Cup per il terzo turno della fase a gironi, ospitando i campioni di Francia dello Stade Francais Paris.

La sconfitta di sabato scorso contro gli Scalets non è stata ancora dimenticata, ma i leoni biancoverdi già lunedì sono tornati in campo ad allenarsi in vista del doppio impegno di coppa.

Numerose assenze incidono sulla rosa a disposizione di coach Casellato, infatti saranno ben 15 gli atleti indisponibili.

Andando in ordine di ruolo macheranno:

Davide Giazzon – rottura del timpano

Luca Bigi – ferita lacero contusa all’orecchio

Simone Ferrari – frattura della mano

Filippo Filippetto – frattura della parete orbitale

Manu Salesi – strappo pettorale

Marco Fuser – frattura dito della mano

Jeff Montauriol – contusione toracica

Marco Barbini – contusione alla testa

Dean Budd – infortuni muscolare alla coscia

Abraham Steyn – frattura setto nasale

Robert Barbieri – rottura capo lungo bicipite

Alberto Lucchese – infortunio muscolare alla coscia

Angelo Esposito – sublussazione della spalla

Luca Morisi – lesione legamento collaterale

Ludovico Nitoglia – frattura parete orbitale

Quest’oggi il direttore sportivo Antonio Pavanello si è espresso sulla situazione fuori del comune che si sta verificando: “Non fa mai piacere avere giocatori infortunati, figuriamoci quando sono così numerosi. Per di più coloro che avrebbero un ruolo decisamente importante sono anche quelli che purtroppo hanno subito infortuni con periodi di recupero veramente lunghi. Il nostro è uno sport di contatto, in cui gli infortuni sono sempre dietro l angolo e con essi in questo momento c è la sfortuna di averli tutti nello stesso periodo. Inoltre sia Harden che Palmer convivono da tempo con dei fastidi, ma stringono i denti pur di voler scendere in campo ogni weekend; senza considerare i diversi infortuni di piccola entità che possono aggiungersi settimanalmente.

E’ una situazione difficile anche per i nostri tecnici, che son costretti a lavorare in allenamenti a ranghi ridotti, riducendo il contatto così da evitare che se ne facciano male di altri.

Speriamo di recuperare qualcuno nelle prossime settimane, sapendo già con certezza che metà di coloro che sono fuori in questo momento, saranno disponibili soltanto tra gennaio e febbraio.”

Infine in vista di sabato, il ds ha dichiarato: ” Riguardo la formazione è chiaro che gli infortuni detteranno chi andrà in campo, essendo consapevoli che ognuno dovrà dare il massimo. Veniamo da due partite in cui abbiamo sfiorato la vittoria, quindi siamo fiduciosi di poterla raggiungere il prima possibile”


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE