NAZIONALE MAGGIORE: Sconfitta pesante con il Galles

Treviso, 20 March 2015

Roma, 21 marzo 2015

Il Sei Nazioni dell Italia si chiude con una sconfitta. Non basta un primo tempo di alto livello per gli Azzurri di Brunel.

Il Galles prende il sopravvento nella ripresa marcando 61 punti che torneranno utili a fine giornata per la classifica finale. Ottava sconfitta di fila negli incontri con i dragoni gallesi per l Italia nel ventiduesimo scontro diretto tra le due formazioni.

Roma, Stadio Olimpico – sabato 21 marzo

RBS 6 Nazioni, V giornata

Italia v Galles 20-61

Marcatori: p.t. cp 1 Haimona (3-0), 7 cp Halfpenny (3-3), 10 cp Orquera (6-3), 12 cp Halfpenny (6-6), 19 m Roberts (6-11), m Venditti (11-11) tr. Orquera (13-11), 40 cp Biggar (13-14); s.t. 7 m L. Williams (13-19) tr Biggar (13-21), 9 m North (13-26) tr. Biggar (13-28), 14 m North (13-33) tr Biggar (13-35), 19 m North (13-39) tr Biggar (13-42), 26 st m. Webb (13-47), 28 st m. Warburton (13-52) tr. Biggar (13-54), 32 st m. S. Willianms (13-59) tr Biggar (13-61), 39 m Sarto (18-61) tr Orquera (20-61)

Italia: McLean; Sarto, Morisi, Masi, Venditti; Haimona (4 Orquera), Gori (36 st Palazzani); Vunisa (29 st Barbieri), Bergamasco Ma., Minto; Furno, Biagi (10 st Geldenhuys); Castrogiovanni (10 st Chistolini), Ghiraldini (cap) (10 st De Marchi), Rizzo (10 st Manici)all. Brunel.

Galles: Halfpenny (33 Williams S.); North, Davies J., Roberts, Williams L.; Biggar, Webb; Faletau, Warburton (cap), Lydiate (15 st Tipuric); Jones, Charteris (35 Ball); Jarvis (35 st Andrews), Baldwin (15 st Owens), Evans (11 st Gill)all. Gatland.

arb. Pollock (Nuova Zelanda).

Man of the match: A.W. Jones (Galles).

Note: giornata mite, terreno in buone condizioni. 65.827 spettatori.

Cartellini: 12 s.t. giallo Masi (Italia), 24 s.t. giallo Geldenhuys (Italia);

Calciatori: Haimona (Italia) 1/1; Halfpenny (Galles) 2/3; Orquera (Italia) 2/2; Biggar (Galles) 7/8

Con il fischio d inizio di Pollock parte l ultimo turno dell RBS Six Nations: il drop d avvio è affidato al piede di Haimona.

1 – Sulla presa da parabola discendente del drop d avvio, gli ospiti commettono infrazione ed Haimona porta subito in vantaggio gli Azzurri da calcio piazzato.

2 – Fallo di Masi durante lo scontro aereo con Williams, gli ospiti si portano in avanti con palla in touche sui 22 italiani. Sugli sviluppi la difesa azzurra riesce a recuperar palla tornando così a gestire il pallone.

4 – Infortunio per Kelly Haimona che abbandona il campo da gioco. Gli subentra Orquera.

7 – Fuorigioco commesso dagli Azzurri nei propri 22 ed il direttore di gara sanziona l infrazione. Prima occasione di marcare per i gallesi ed Halfpenny non sbaglia portando l incontro nuovamente in parità.

10 – Fuorigioco in touche commesso dagli ospiti che riportano l Italia sulla piazzola. Orquera dai 32 metri non fallisce portando nuovamente avanti i suoi.

12 – Il Galles riparte e guadagna immediatamente un calcio di punizione. 42 metri separano Halfpenny dai pali che riesce a piazzare l ovale per il pareggio del 6-6.

14 – Palla alta recuperata in attacco dagli Azzurri con Sarto che lancia l offensiva. Dopo tre fasi l azione si spegne a causa di un in avanti.

16 – Nuova palla recuperata dalla difesa italiana che tenta di sfondare la linea difensiva gallese. Si alternano mini unit a tentativi di attacco individuali, tra cui un break di Gori.

19 – Warburton guida i suoi nel primo attacco pericoloso del Galles. Un calcio a seguire di Halfpenny manda in meta Jamie Roberts. Non arriva la trasformazione di Halfpenny.

25 – Mischia azzurra sui 10 metri della propria metà campo: il pack gallese gira oltre i novanta gradi e l Italia guadagna un calcio di punizione. Palla in touche dai cui sviluppi nasce una pericolosa azione d attacco concretizzata con un guizzo da Venditti dopo ripetuti tentativi di sfondamento del pack azzurro. Orquera trasforma e punteggio che vede l Italia in avanti per due lunghezze.

29 – Il pack italiano tiene testa nei raggruppamenti e nelle mischie ordinate. Capitan Ghiraldini ed i compagni di reparto consentono di gestire il possesso e di far ripartire i tre quarti in azioni offensive pericolose.

32 – George North servito dal mediano Webb tenta la fuga sulla destra nella metà campo italiana, ma l azione sfuma in touche.

33 – Vunisa crea un break e palla in mano percorre oltre trenta metri. Poco oltre il centrocampo sul tentativo di placcaggio resta a terra Halfpenny, che viene sostituito da Williams.

35 – Il gioco si sviluppa nei 22 degli Azzurri ma è ancora una volta il lavoro della mischia che consente di guadagnare un nuovo calcio a favore dell Italia.

37 – Touche in attacco per il Galles a quindici metri dalla meta. La manovra è insistente ed un placcaggio senza palla della retroguardia azzurra consente agli ospiti di portarsi ancora in touche sui cinque metri. Nuova infrazione per fuorigioco ed a tempo scaduto Biggar dalla piazzola marca tre punti che consentono al Galles di chiudere la prima frazione di gara in vantaggio di un solo punto.

Un timido sole illumina il prato dell Olimpico alla ripresa del gioco.

2 – Il Galles riparte con determinazione: Scott Williams tenta sulla destra di sfruttare un sovrannumero, ma viene fermato dalla retroguardia italiana.

4 – I quindici anni d esperienza nel Six Nations di Mauro Bergamasco si notano nel recupero che effettua in un raggruppamento guidato dai gallesi. Il gioco torna verso il centrocampo grazie ad una pedata lunga di Orquera.

7 – Liam Williams schiaccia in meta tutto solo dopo un calcio di punizione giocato velocemente da Webb. Dan Biggar trasforma per l allungo gallese oltre il break.

9 – Liam Williams di nuovo protagonista: recupera al volo un calcio alto di Orquera e rompe la difesa azzurra, servendo l assist a North per la meta. Biggar trasforma per il 13-28.

12 – Sin Bin per Andrea Masi a causa di un ostruzione.

14 – Seconda marcatura personale di North che schiaccia alla bandierina sinistra concretizzando un azione nata da una touche ai cinque metri sul lato destro dell attacco gallese. Biggar trasforma.

18 – Galles che guadagna una punizione in mischia e si porta sui 22 italiani per giocare una touche. Nasce una maul che viene arrestata dalla retroguardia azzurra, ma sul gioco al largo è caparbia l entrata di North che schiaccia nuovamente oltre la meta. Trasformazione di Biggar per il 13-42.

24 – I gallesi giocano rapidamente tutti i calci di punizione che guadagnano con l intento di marcare maggiori punti possibile al fine della classifica finale. I contrattacchi degli ospiti vengono arginati ripetutamente dagli uomini di Brunel che possono contare solo per un minuto sul ristabilirsi della parità numerica in campo: al rientro di Masi dall espulsione temporanea è Geldenhuys ad essere sanzionato con il cartellino giallo.

25 – Pollock si avvale del supporto del TMO Simon McDowell per non convalidare una meta agli ospiti in un raggruppamento. Il gioco riprende con una mischia, da cui sbuca Webb per schiacciare in meta. Biggar dalla piazzola non è infallibile e non riesce a trasformare.

29 – Gli schemi di gioco ormai sono saltati: da un recupero a centrocampo il capitano Warburton viene servito per una fuga individuale di trenta metri. A nulla vale il tentativo di rincorsa di McLean. Trasformazione di Biggar e punteggio sul 13-54.

31 – L Italia sostenuta dai tifosi dell Olimpico s introduce con determinazione nella retroguardia ospite. La touche ai cinque metri però non viene sfruttata e scaturisce un ribaltamento di fronte. Il Galles con una ripartenza impeccabile porta in meta Scott Williams. Biggar trasforma per il 13-61.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE