NAZIONALE MAGGIORE: Sconfitta 0-29 contro la Francia

Treviso, 14 March 2015

Roma, 15 marzo 2015

La Francia espugna l Olimpico superando gli Azzurri e conquistando così per la settima volta il Trofeo Garibaldi. L Italia subisce il possesso palla e la manovra transalpina che si concretizzano tramite cinque calci piazzati e due mete, queste ultime marcate nella seconda metà della gara.

Roma, Stadio Olimpico – domenica 15 marzo

RBS 6 Nazioni, IV giornata

Italia v Francia 0-29

Marcatori: p.t. 29 cp. Lopez (0-3), 34 cp. Lopez (0-6), 40 cp. Spedding (0-9); s.t. 41 cp. Plisson (0-12), 45 m. Maestri (0-17), tr. Plisson (0-19), cp. 57 Plisson (0-22), 80 m. Bastareaud (0-27), tr. Plisson (0-29)

Italia: McLean; Sarto, Morisi (37 Bacchin), Masi, Venditti; Allan (13 Orquera), Gori (72 Palazzani); Parisse (cap) (74 Barbini), Vunisa, Minto; Furno, Biagi (50 Geldenhuys); Chistolini (50 Cittadini), Ghiraldini (58 Manici), Aguero (32 De Marchi)

all. Brunel

Francia: Spedding; Huget, Fickou (69 Bastareaud), Mermoz, Naikaitaci; Lopez (40 Lopez), Tillous-Borde (63 Kockott); Goujon (73 Chouly), Le Roux, Dusatoir (cap); Maestri (63 Taofifenua), Flanquart; Mas (50 Slimani), Guirado (52 Kayser), Ben Arous (58 Debaty)

all. Saint-André

arb. Doyle (RFU)

Man of the match: Dusautoir (Francia)

Note: giornata piovosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 67127.

Calciatori: Allan (Italia) 0/1; Orquera (Italia) 0/1; Spedding (Francia) 1/2; Lopez (Francia) 2/2; Plisson 4/4;

Calcio d inizio affidato agli Azzurri che manovrano l ovale per diverse fasi nella metà campo francese. In seguito ad una serie ripetuta di calci di spostamento ambo i fronti, Allan calcia all ala per Venditti ma Naikaitaci recupera al volo il pallone tentando una fuga solitaria: è Capitan Parisse che lo blocca dopo oltre cinquanta metri di corsa.

4 – l Italia guadagna un calcio di punizione nei propri 22 riportando il gioco verso il centrocampo. Nei raggruppamenti gli avanti transalpini risultano essere fallosi e gli Azzurri ne approfittano guadagnando metri con un calcio in touche.

8 – Occasione mancata per Allan di portare in vantaggio l Italia sfiorando di poco i pali da calcio piazzato sui trenta metri.

10 – La difesa italiana argina i primi tentativi di attacco degli ospiti ed il gioco si sviluppa principalmente nella metà campo dei Bleus. Da una mischia con introduzione italiana a centrocampo il gioco si sposta al largo sulla sinistra per Sarto che tenta di avanzare al piede spedendo l ovale in touche dopo pochi metri.

15 – Quarta penalità provocata dalla Francia ed il neo entrato Orquera, subentrato all infortunato Allan, tenta di sbloccare il punteggio con un calcio piazzato da oltre quaranta metri: palla sul palo e risultato che resta invariato.

18 – Francia che gestisce il possesso con continuità nei primi metri della metà campo italiana, ma la difesa azzurra è solida e rimanda indietro gli ospiti con un calcio lungo di McLean.

20 – Primo piazzato per gli ospiti dai quaranta metri in seguito ad infrazione della mischia italiana, ma la giornata dalla piazzola par essere nefasta anche per la Francia e Spedding non coglie l opportunità di marcare tre punti.

24 – La partita è vibrante ed il pubblico dell Olimpico sostiene ininterrottamente gli Azzurri, che tramite una palla recuperata di Gori si lanciano verso i 22 avversi tramite il supporto di Vunisa. Il passaggio per il rimorchio di Venditti è in avanti e sfuma così la prima occasione concreta palla in mano per l Italia. Il gioco riparte con Minto che intercetta un calcio dal box di Tillous-Borde: è però un fallo in avanti che interrompe l avanzamento al largo degli Azzurri.

29 – Seconda opportunità per gli ospiti di portarsi in vantaggio con un piazzato dai quaranta metri: questa volta è Lopez che calcia e manda l ovale in mezzo ai pali. Francia in vantaggio 3-0.

34 – L Italia prova a reagire e sono numerosi i raggruppamenti che si susseguono con la gestione dell ovale da parte di Parisse e compagni. Sul cambio di possesso viene sanzionata un entrata laterale che costa una penalità agli Azzurri. Lopez dalla piazzola porta i suoi sul 6-0.

36 – È nuovamente l apertura francese che tenta di bucare la difesa di casa. La sua corsa a pochi metri dalla marcatura termina con un in avanti. Sulla ripartenza il gioco arriva a metà campo dove un fallo restituisce palla ai Bleus, che così tornano nei 22 italiani con un calcio in touche di Spedding.

40 – La difesa dell Italia contiene gli attacchi dei transalpini che provano a sfondare tramite i raggruppamenti. Sulla chiusura di tempo un crollo della mischia azzurra concede un nuovo calcio di punizione che Spedding realizza. Il primo tempo si chiude sul 9-0 per gli ospiti.

41 – Alla ripresa la Francia ha da subito l opportunità di allungare con un calcio piazzato, e lo fa con il neo entrato Plisson. Ospiti avanti di dodici lunghezze.

45 – L estremo transalpino Spedding parte dai propri 22 tagliando il campo in diagonale. Il supporto di Goujon e Mermoz consente di giocare un raggruppamento sui cui sviluppi l ovale arriva sulla destra a Maestri che marca la sua prima meta con la maglia della nazionale francese. Plisson trasforma.

50 – L Italia non sfrutta al meglio una touche ai dieci metri dalla linea di meta. Nonostante la ripartenza transalpina gli Azzurri recuperano palla e costringono i francesi nella propria metà campo.

58 – Nuova punizione per la Francia che sceglie di calciare verso i pali dopo un infrazione italiana a metà campo. Plisson ha il piede caldo e realizza, Francia sul 22-0.

60 – La Francia continua a gestire il possesso e si avvicina pericolosamente alla meta con una touche sui cinque metri. La difesa degli Azzurri recupera palla e riporta il gioco a centrocampo.

64 – Il XV transalpino gioca stabilmente nei 22 italiani: la retroguardia tiene ed è McLean che calcia lungo per riportare il gioco nella metà campo avversaria.

66 – Gori buca la difesa francese e sugli sviluppi gli uomini di Saint-André concedono un infrazione per fuorigioco. L Italia calcia in touche per avvicinarsi alla meta. Nel raggruppamento Parisse guadagna un calcio e la scelta è nuovamente per la rimessa laterale sulla sinistra del campo d attacco. La manovra non si concretizza e la Francia riparte con un calcio lungo.

72 – Lunga azione offensiva degli ospiti sulla tre quarti campo italiana che porta allo svolgersi di decine di fasi ripetute. Nelle pause di gioco i due coach ne approfittano per effettuare quasi la totalità dei cambi a loro disposizione.

79 – La Francia chiude la gara in attacco. Vengono giocate molteplici mischie nei 22 azzurri a ridosso della linea di meta, ed è Bastareaud a schiacciare in meta a tempo scaduto. Plisson trasforma per il 29-0 finale.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE