MAGNERS LEAGUE: Manoa Vosawai: "Che emozione gli applausi di Monigo"

Treviso, 21 Settembre 2010

Treviso, 22 settembre 2010

Gli è bastato poco, appena tre incontri, per entrare subito nel cuore dei suoi nuovi tifosi e i tanti placcaggi contro il Leinster lo hanno fatto diventare un idolo per lo stadio Monigo.

Manoa Vosawai non si scompone, però, quando gli si chiede che sensazioni abbia provato dopo la standing ovation alla sua uscita dal campo.

E stato molto bello, mi ha lasciato senza parole. Una vera emozione l applauso che i tifosi mi hanno regalato a fine partita. Alla prima avevo preso un cartellino giallo, una cosa non positiva per tutta la squadra e quindi dovevo rifarmi in qualche modo .

Una vittoria storica quella contro il Leinster, la prima del Benetton Treviso su un club irlandese, frutto di un grande lavoro di squadra e della forza del gruppo.

L arma in più è sicuramente stata questa. Noi siamo molto uniti, se vinciamo lo facciamo come squadra, ma anche se perdiamo non ci sono errori singoli, abbiamo sbagliato tutti.

Abbiamo giocato una grande partita in difesa, sfruttando al massimo quello che c ha chiesto Franco Smith, cioè di far diventare la nostra difesa il nostro attacco.

In settimana c eravamo preparati molto bene ed allenati duramente proprio per questo ed i risultati si sono visti in partita .

Ora, però, arriva a Monigo un altra forza del rugby anglosassone, quei Cardiff Blues campioni in carica della Amlin Challenge Cup.

Da adesso in poi diventa sempre più dura, però cerchiamo di prendere sempre il massimo da ogni partita.

Sarà difficile incontro dopo incontro, anche perché abbiamo perso un po l effetto sorpresa, ma per noi ora è importante continuare a mantenere la stessa qualità vista sinora .

Un passaggio in estate da Parma a Treviso, dopo essere stato per anni il faro e capitano della formazione ducale. Ora una nuova avventura nella Marca, che sembra iniziata nel migliore dei modi.

Il trasferimento poteva avvenire anche prima – svela il terza linea di origini figiane – ma comunque ora sono molto contento di essere qui a Treviso e mi trovo benissimo sia con i tifosi che con lo staff.

Poi è molto importante avere questo feeling con tutti i ragazzi in campo ed essere parte di un team in cui tutti sanno esattamente di dover svolgere un ruolo importante per il bene comune .

Un intesa particolarmente positiva soprattutto con il compagno di reparto Robert Barbieri.

Ci conosciamo bene perché abbiamo giocato assieme tre anni a Parma e sappiamo coprirci le spalle a vicenda. Se lui sale, io so che devo coprire e viceversa .

Ancora partite importanti con la maglia del Benetton, con l Heineken Cup che inizierà a breve, ma poi un altro obiettivo da raggiungere. A novembre ci sono tre test per la nazionale, uno contro le sue Fiji.

Mi farebbe felice naturalmente essere chiamato, ma comunque per il momento voglio concentrarmi sulle prossime partite con Treviso. Se poi Nick Mallett dovesse tenermi in considerazione, tanto meglio .

Il cuore dei tifosi a Monigo è stato conquistato, tuttavia, soprattutto grazie ad alcuni placcaggi incredibili sabato scorso, che hanno lasciato a terra più di un giocatore irlandese.

Ognuno può farli così, basta avere confidenza e saper come sfruttare al meglio il proprio corpo. Giocare numero 8 mi dà anche la possibilità di attaccare di più, mentre ad esempio alle Fiji giocavo sempre come numero 6 .

Eppure all arrivo a Treviso il compito era dei più ingrati, sostituire un giocatore amato dal pubblico come Dion Kingi.

Spero di riuscire a non far rimpiangere un grande giocatore come Dion. Lui è stato un giocatore eccezionale qui e da avversario sono sempre stati dei bei confronti, anche per una sorta di rivalità tra isolani. E una grande responsabilità e un onore prendere il suo posto .

Nel popolo del rugby, isolani e sudafricani sono considerati tra i più religiosi. C è qualche rito pre-partita al quale ti affidi?

Si, sono molto religioso. Prima della partita, con Franco e con gli altri giocatori ci riuniamo e preghiamo assieme, e poi invece prima di uscire in campo faccio un altra piccola preghiera più privata e personale .


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE