MAGNERS LEAGUE: Franco Smith: "Determinazione e carattere non mancano"

Treviso, 05 September 2010

Treviso, 6 settembre 2010

Doveva essere una giornata storica e di storico ha avuto tutto, anche la vittoria. Una cornice di pubblico festante ed entusiasta ha tenuto a battesimo il primo, grande risultato del Benetton al debutto in Magners League.

Un successo voluto a tutti i costi, una vittoria di carattere in una partita che sembrava stregata dopo i primi 40 , ma nella ripresa si è respirata un aria completamente diversa, con Treviso trasformato e capace non solo di riportare ma anche di lasciare sul posto il XV gallese chiudendo in attacco addirittura alla ricerca della quarta segnatura, quella che avrebbe dato il punto supplementare.

L importante era tenere con la testa – ha detto un Franco Smith ovviamente soddisfatto – non era facile recuperare dopo aver chiuso il primo tempo sotto 22-9, ma i ragazzi hanno tenuto mentalmente, non si sono scoraggiati ed hanno avuto una grande reazione .

Risultato di prestigio in una giornata da incorniciare.
Quando ho visto tutto questo pubblico devo ammettere che un po di emozione l ho provata anch io. Con questo pubblico non potevamo assolutamente fallire: dietro a noi avevamo una città, una regione, che ci ha spinto, dovevamo ripagare i nostri tifosi con una vittoria e questa è arrivata, in maniera sofferta e forse per questo è stato ancor più bello .

Infatti la reazione è stata determinante.
Possiamo essere indietro per tanti aspetti, ma non per quello del carattere e della determinazione. Per alcuni aspetti possiamo essere considerati tra i primi; la nostra squadra è come una famiglia, il gruppo è molto unito e questa vittoria è ovviamente figlia di questa unione .

Le mete del primo tempo?
Dovremo rivedere alcune cose. La prima meta è arrivata da un azione in prima fase, qualcosa probabilmente non ha funzionato. L ho detto, è la prima partita, dobbiamo lavorare e progredire ancora molto .

A questi livelli solitamente Treviso gioca meglio la seconda partita della prima: cosa ti aspetti per venerdì a Swansea contro gli Ospreys?
Sarà durissima, ma non finirò di ripetere che per noi si tratta di giocare 28 finali, 22 in Magners League e 6 in Heineken Cup.

Gli Ospreys hanno perso la prima sfida e giocheranno davanti al loro pubblico, per questi motivi la partita sarà ancor più difficile. Oltretutto avranno visto la nostra partita e cercheranno di prendere le dovute contro misure .

L impresa di Treviso l ha sottolineata anche Nigel Davies, tecnico degli Scarlets.
Ci aspettavamo un Benetton dalle grandi qualità, ma non pensavo fino a questo punto. Nel secondo tempo Treviso ha giocato in maniera magistrale, in particolare nei primi 18 , periodo in cui ha recuperato tutto il divario e si è portato avanti. Noi oltretutto in quel frangente abbiamo avuto un calo fisico e a quel punto non potevamo opporre grossa resistenza .


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE