MAGNERS LEAGUE: Alla scoperta del Leinster

Treviso, 16 Settembre 2010

Treviso, 17 settembre 2010

Il Leinster, prossimo avversario del Benetton Treviso in Magners League, domani alle 19:05 allo Stadio Monigo, è una delle formazioni più quotate del panorama celtico.

Si tratta in pratica di una piccola nazionale irlandese, guidata dal leader naturale e capitano del XV del trifoglio Brian O’Driscoll, stella della formazione di Dublino.

Capitano della squadra è, però, il seconda linea Leo Cullen, altro internazionale con la maglia dell’Irlanda, mentre l’allenatore è Joe Schmidt, arrivato quest’anno dopo i recenti trascorsi con il Clermont.

Il primo match disputato dal Leinster fu un interprovinciale con Munster ed Ulster nel 1875, ma la fondazione effettiva avvenne nel 1879 in una riunione al n. 63 di Grafton Street.

I Dubliners giocano con divisa blu scura, ma all’inizio della loro storia i colori sociali rispecchiavano il verde d’Irlanda.

Simbolo del club, riportato anche nel logo ufficiale, è l’arpa, associata alla provincia sin dagli albori.

Diversi anche gli impianti di gioco. Il primo e storico è il Donnybrook Stadium dove ancora oggi gioca la seconda squadra, che partecipa alla British and Irish Cup, e la stessa formazione seniores vi disputa a volte delle amichevoli precampionato.

Divenuto questo impianto, tuttavia, nel tempo troppo piccolo per le crescenti esigenze dei tifosi, il Leinster ha optato per un trasferimento al più capiente RDS.

Una sigla ben conosciuta dagli appassionati e dagli addetti ai lavori, che rappresenta la Royal Dublin Society, proprietaria degli impianti.

Per le partite di cartello, comunque, vengono spesso chiesti in prestito alcuni degli impianti più moderni della città.

La semifinale contro Munster di Heineken Cup nella stagione 2008/2009 si disputò, ad esempio, al Croke Park, mentre il quinto turno di Magners League di quest’anno che prevederà nuovamente il derby irlandese contro la provincia di Limerick e Cork, si disputerà all’Aviva Stadium, ammodernamento del tradizionale Lansdowne Road.

Brillante è naturalmente la storia recente di questa squadra, che vanta al suo attivo 22 titoli nei campionati interprovinciali e due secondi posti in Celtic League, l’ultimo dei quali lo scorso anno in finale contro gli Ospreys.

Vengono, però, naturalmente ricordati soprattutto i successi del team. Due i titoli conquistati in Celtic League, nel 2001/2002 e nel 2007/2008.

Nel 2008/2009, dopo la vittoria ai danni di Munster nella semifinale precedentemente citata, arrivò anche il grande trionfo in Heineken Cup, sconfiggendo per 19-16 i Leicester Tigers al Murrayfield di Edimburgo.

Oltre al colore verde iniziale, anche un’altra cosa è comune al Benetton Treviso. Per un breve periodo, la formazione è stata conosciuta come Leinster Lions e l’attuale mascotte è Leo the Lion.

Tra i giocatori più conosciuti figurano, solo per citarne alcuni, il figiano Isa Nacewa, il nazionale scozzese (ma di origini australiane) Nathan Hines e una grande pattuglia di nazionali irlandesi, tra cui: Cian Healy, Leo Cullen, Shane Jennings, Isaac Boss, Eoin Reddan, Jonathan Sexton, Gordon D’Arcy, Brian O’Driscoll, Luke Fitzgerald, Shane Horgan, Rob Kearney, Kevin McLaughlin e Jamie Heaslip.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE