I VOLTI NUOVI: Carlo Fazzari, pilone

Treviso, 21 July 2011

Treviso, 22 luglio 2011

Inizia oggi la presentazione dei volti nuovi del Benetton Rugby per la stagione 2011/2012 che vedrà i Leoni impegnati nel RaboDirect Pro 12 ed in Heineken Cup. Si parte con la mischia e con il pilone Carlo Fazzari.

Nato a Brescia il 7 aprile 1990, Fazzari ha un fisico di 115 kg distribuiti su 189 cm di altezza e gioca in prima linea, preferibilmente a sinistra.

Cresciuto nelle giovanili del Rugby Calvisano, è poi approdato al Gran Parma prima e al Petrarca, poi, e con la maglia del club patavino si è tolto la soddisfazione di vincere l’ultimo Campionato Italiano.

“Davvero una grande gioia – conferma il giocatore – perchè arrivato a Rovigo in un clima difficile ma comunque anche perchè è stata una splendida esperienza ed il primo titolo conquistato”.

Già Nazionale giovanile, ha disputato due tornei Sei Nazioni Under 20 ed i Junior World Championship in Giappone e Russia.

Ecco come si definisce come giocatore.

“E’ difficile naturalmente rispondere, però in generale, direi che sono sicuramente più predisposto per la fase difensiva che non per l’attacco”.

Tra i migliori piloni in circolazione nel panorama ovale italiano, si è fatto notevolmente apprezzare nell’ultima stagione, e pensare che il fisico non l’aveva aiutato all’inizio.

“Sono arrivato a giocare pilone attraverso un lungo processo per fasi. A Calvisano ero il più magro della mischia e inizialmente mi avevano schierato come numero 8, poi seconda linea e infine pilone”.

E le ottime prove nel Campionato di Eccellenza hanno fatto di lui uno degli oggetti del desiderio di molti addetti ai lavori.

Da Padova a Treviso, tuttavia, il passo è stato breve e la scelta pressochè obbligata.

“Era la miglior scelta possibilie e l’occasione per poter lavorare in una delle migliori squadre in circolazione. Il mio obiettivo personale è quello di migliorarmi ed essere utile alla squadra”.

Accolto alla grande dall’ambiente trevigiano, Carlo si è subito integrato nel gruppo di Franco Smith, così come gli altri nuovi arrivati.

“Ho trovato un ottimo ambiente, con molti giocatori giovani che già conoscevo e anche tanti esperti che hanno molto da insegnare. Nessuno poi vuole fare la superstar e prevalere sul gruppo”.

Qualche differenza col passato è, comunque, inevitabile.

“A Treviso ho trovato gente qualificata e molte diversità soprattutto nella gestione degli allenamenti e nella preparazione”.

Quella che si avvicina per lui sarà d’altro canto una stagione impegnativa. Abituato ai ritmi del Campionato Italiano e all’Amlin Challenge Cup, cosa cambierà all’esordio in RaboDirect Pro 12 è presto detto.

“Sicuramente bisognerà aumentare di gran lunga l’intensità e porre maggiore attenzione ad ogni dettaglio”.

L’obiettivo primario intanto è guadagnarsi un posto in squadra e dare il meglio di sè. La chiusura, però, è dedicata ad una curiosità del primo periodo di permanenza nella Marca.

“Spero non diventi una cosa di cui vergognarsi troppo e che non mi prendano più di tanto in giro i miei compagni, però in uno dei primi allenamenti mi sono perso in Restera, lungo il Sile”.

Di sicuro, comunque, nel suo ambiente naturale, il terreno di gioco, Carlo saprà dimostrare il suo valore e tra una mischia e l’altra non avrà troppo modo di…perdersi.

LA SCHEDA

NOME: Carlo
COGNOME: Fazzari
NATO A: Brescia
IL: 7 aprile 1990
ALTEZZA: 189 cm
PESO: 115 kg
RUOLO: pilone
SQUADRE PRECEDENTI: Calvisano, Gran Parma, Petrarca Padova
PALMARES: Campionato Italiano 2010/2011
HONOURS: Nazionale giovanile
TORNEI IN NAZIONALE GIOVANILE: 2 Sei Nazioni, Junior World Championship Giappone 2009, Mosca 2010.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE