HEINEKEN CUP: Ospreys-Benetton Treviso 38-17

Treviso, 11 Ottobre 2012

Swansea (Galles), 12 ottobre 2012

MARCATORI: pt 4′ , 8′ e 15′ Biggar p.; 18′ Burton p.; 20′ Walker meta tr. Biggar; st 5′ Dirksen meta tr. Biggar; 15′ Vosawai meta tr. Burton; 18′ McLean meta tr. Burton; 24′ Biggar p.; 33′ Dirksen meta; 40′ Beck meta tr. Biggar.

OSPREYS: Fussell; Dirksen, Bishop, Beck, Walker; Biggar, Fotuali’i (st 38′ Webb); Thomas, Tipuric, R. Jones; Evans, A.W. Jones (st 36′ Stowers); A. Jones (st 17′ Jarvis), Hibbard, Bevington (st 25′ D.Jones). A disp.: Dwyer, Lewis, Morgan, Isaacs. All. Tandy.

BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia (pt 21′ Semenzato), Benvenuti, Sgarbi (st 34′ Pratichetti), Iannone; Burton, Botes; Vosawai (st 34′ Barbieri), Derbyshire (st 1′ Minto), Favaro; Bernabò (st 34′ Maistri), Pavanello; Roux (pt 34′ Di Santo), Ghiraldini (st 6′ Ceccato), De Marchi (st 6′ Fernandez-Rouyet). All. Smith.

ARBITRO: Paterson della Federazione Scozzese.

NOTE: pt 16-3; cartellino giallo a: A. Jones (pt 26′), Pavanello (pt 26′), Vosawai (pt 34′), Favaro (st 30′); spettatori: 8746; Heineken Man of the Match: Richard Hibbard (Ospreys); calciatori: Ospreys 7/8 (Biggar 7/8), Benetton Treviso 3/3 (Burton 3/3); punti in classifica: Ospreys 5, Benetton Treviso 0.

Continua a rimanere tabu il Liberty Stadium di Swansea per il Benetton Treviso, che resiste per un’ora ma crolla nel finale contro gli Ospreys.

Ad andare in vantaggio sono i padroni di casa con un calcio piazzato del solito Biggar al 4′. Lo stesso si ripete anche all’8′ dopo un fallo della mischia trevigiana ed una successiva protesta: 6-0.

Un fallo in ruck di Kris Burton concede un’altra occasione al 15′ al cecchino gallese che centra nuovamente i pali, nonostante la pioggia incessante.

Il mediano di apertura italo-australiano può però farsi perdonare subito con un calcio piazzato al 18′ che accorcia le distanze.

E’ tuttavia una soddisfazione effimera. Tempo due minuti e arriva la prima meta degli Ospreys. Walker semina il panico e gli avversari nella difesa.

Nell’ordine sono Paul Derbyshire, Luke McLean, Ludovico Nitoglia e Tommaso Iannone a non riuscire a fermare l’ala che arriva così oltre la linea. Biggar trasforma per il 16-3 parziale dopo un quarto di gara.

Ludovico Nitoglia subisce anche un colpo nell’azione e lascia il campo per Fabio Semenzato.

Il primo tentativo di reazione della formazione ospite è affidato ad un drop di Kris Burton al 28′ che termina fuori di poco.

La sfortuna si accanisce contro il XV della Marca che al 34′ resta in tredici, per il secondo cartellino giallo, comminato questa volta a Manoa Vosawai.

La prima frazione di gioco termina così sul 16-3, dopo una bella azione in multifase ed un buono spunto di Tobias Botes, che fa ben sperare per la ripresa.

Purtroppo, però, il secondo tempo si apre con una nuova meta dei “falchi pescatori” che realizzano con Dirksen, ben servito da Fussell.

Al 15′ finalmente è la squadra di Treviso a trovare la meta. Dopo un buono spunto di Tommaso Benvenuti, i Leoni sfruttano una rimessa laterale con uno splendido avanzamento in maul e Manoa Vosawai, al rientro dopo l’infortunio dello scorso aprile, trova la meta.

E’ un ottimo momento per il Benetton che trova subito la seconda meta. Luke McLean finta il passaggio e si inserisce tra le maglie avversarie, prendendo il varco giusto per la marcatura pesante.

La trasformazione di Kris Burton riporta sotto break i compagni: 23-17 con un quarto di gara da disputare.

Gli Ospreys iniziano allora a preoccuparsi e pochi minuti più tardi, Biggar riprova la via dei pali per riportare in sicurezza i suoi a 9.

Una nuova tegola cade sul Benetton, che resta nuovamente con l’uomo in meno nel momento più delicato della sfida, per un cartellino giallo a Simone Favaro.

La squadra di casa ne approfitta per realizzare la terza meta, ancora una volta con Dirksen, ben servito all’ala da un bel calcio di Fotuali’i.

All’ultimo minuto la maggior determinazione degli Ospreys vale anche il punto di bonus, con la meta di Beck che fissa il risultato finale sul 38-17.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE