HEINEKEN CUP: Le parole dei due tecnici

Treviso, 10 October 2010

Treviso, 11 ottobre 2010

Il Benetton fa tremare i Campioni d Inghilterra dei Leicester Tigers. Un Treviso tosto, mai domo e sempre in grado di rispondere ai quotati giocatori ospiti, ha accarezzato fino alla fine la possibilità di vincere la prima sfida di Heineken Cup.

Dopo aver battuto i Campioni di Francia del Perpignan nella passata edizione della rassegna continentale, il Benetton ha sfiorato una nuova impresa contro i Campioni d Inghilterra, continuando in tal modo il bel momento dimostrato già in Magners League.

Indubbiamente perdere non rende mai felici – ha detto Franco Smith – ma sono comunque contento perché la mia squadra ha fornito una prestazione molto positiva, l ennesima di questo inizio di stagione.

Sono contento perché i ragazzi fanno quello che viene chiesto loro e poi hanno un carattere speciale, oggi ad esempio sono riusciti ogni volta a rispondere al Leicester quando la squadra inglese ha segnato .

Dopo le belle prove in Magners League, in Heineken Cup state percorrendo la stessa strada.

In effetti, dopo aver battuto squadre di livello nel torneo celtico, ci stavamo ripetendo contro i Campioni d Inghilterra.

Forse in alcuni momenti abbiamo avuto un po di frenesia, magari anche un po di inesperienza, ma il nostro obiettivo è quello di aumentare, partita dopo partita, la nostra capacità e direi che ci stiamo riuscendo bene .

Non credi che Leicester abbia fatto un po troppa strada con la palla in mano?

Forse sì, ma d altra parte ha giocatori adatti a fare questo tipo di gioco, atleti come Castrogiovanni, Waldrom, lo stesso Tuilagi, sono atleti che vanno sempre dritti, che giocano per penetrare le difese .

Dopo questa ennesima prestazione, che idea ti stai facendo?

Quella contro il Leicester era una partita importante per capire a che livello siamo. Penso abbiamo visto tutti quali siano le capacità di questo Benetton. Ci sono giocatori dalle enormi potenzialità e insieme fanno un gruppo fantastico .

Non è mai bello parlare dei singoli, per Benvenuti però è doveroso spendere qualche parola.

E un ragazzo che ha molto talento, un giocatore che sta al suo posto e segue sempre con impegno quanto gli viene impartito. Ha giocato una grande partita, è vero, ma credo che come lui abbiano giocato in maniera splendida anche altri. Derbyshire, ad esempio, la nostra prima meta è anche merito suo .

Parole di elogio al Benetton anche dall Head Coach dei Leicester, Richard Cockerill: Sapevamo di dover affrontare una grande squadra, i risultati di Treviso in queste prime partite di Magners League non sono passati inosservati, è per questo che sono molto contento di aver vinto la partita e conquistato anche il bonus .


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE