COPPA ITALIA: - 2 alla semifinale, parla l'ex Bortolussi

Treviso, 10 March 2010

Treviso, 11 marzo 2010

Mancano solo due giorni al match tra Benetton Treviso e Montepaschi Viadana che darà la possibilità alla squadra vincitrice di giocarsi la finale, domenica 21 marzo, a Rovigo.

Ex di turno, giunto quest’anno a Treviso, dopo i trascorsi in maglia giallonera, Steven Bortolussi si è messo in evidenza nella competizione, oltre che nel Campionato Super 10 e si sta ritagliando un posto importante nel XV della Marca.

Come non chiedere a lui, che conosce bene la formazione mantovana una ricetta per vincere.

“Penso dovremo mantenere un ritmo alto e giocare molto la palla, con lo stile di gioco e di attacco che si è visto sinora, cercando di guadagnare molti metri palla in mano”.

Spettacolari da guardare nelle partite sin qui disputate, i trequarti biancoverdi rischiano però di essere limitati dal campo pesante e dalle avverse condizioni meteo, dopo le nevicate pesanti dei giorni scorsi.

“Non penso sarà un grosso problema – tranquillizza il folletto di Sydney – oggi c’è un bel sole e dovrebbe essere così anche nei prossimi giorni e ciò consentirà al terreno di seccarsi ed essere in buone condizioni per sabato. Quindi non penso sarà solamente una questione tra mischie ma ci sarà anche da divertirsi”.

In tribuna a Favaro Veneto, l’ex giallonero ha avuto modo domenica scorsa di ritrovare vecchi amici , su tutti il connazionale Johansson, ma anche di osservare da vicino il gioco del Montepaschi.

“Non penso sia stata la partita migliore giocata da Viadana e sono sicuro che non sia questa la squadra che dovremo aspettarci. Di certo giocheranno molto di più e cercheranno anche maggiormente il contatto fisico”.

Negli anni la formazione allenata da coach Bernini ha sempre avuto un’impostazione australiano-neozelandese nel gioco aperto dei trequarti, pur variando nel tempo uomini e schemi.

“Anche adesso credo sia così, però, cambia a seconda dei giocatori schierati. Woodrow è più un giocatore creativo, di agilità e intelligenza, mentre Johansson è un giocatore più fisico e forte, con un grande piede. Dipende insomma dal tipo di gioco che intendono impostare”.

Comunque vada il match di sabato, sarà pur sempre da valutarsi positivamente l’esperienza di questa Coppa Italia da parte del Benetton Treviso, sino a questo punto miglior attacco e difesa del torneo.

“Penso che abbiamo mostrato un bel gioco, con voglia di attaccare e proporre cose nuove. Abbiamo vinto tutte le partite con il punto di bonus a dimostrazione di questo. Speriamo di far bene anche sabato e garantirci così la possibilità di disputare anche la finale”.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE