Benetton Treviso batte Rovigo Delta 35-31

Treviso, 24 Settembre 2015

Treviso, 25 settembre

Tabellino: 4′ De Matrchi tr Ambrosini (0-7), 8 Zanini (5-7), 15 Ferro tr Mantelli (12-7), 23 Lucchese tr Ambrosini (12-14), 35 Boggiani (17-14), 48 Naudè tr Ambrosini (17-21), 62 Bernini tr Mantelli (24-21), 66 Quaglio tr Mantelli (31-21), 72 Budd tr Amrosini (31-28), 78 Pratichetti tr Ambrosini (31-35)

Benetton Rugby:

15 Ludovico Nitoglia, 14 Andrea Pratichetti, 13 Tommaso Iannone, 12 Sam Christie, 11 Dean Budd, 10 James Ambrosini, 9 Alberto Lucchese (33 Chris Smylie), 8 Marco Barbini, 7 Marco Lazzaroni, 6 Andrea De Marchi, 5 Jeff Montauriol, 4 Duncan Naudè (77 Robert Barbieri), 3 Filippo Filippetto (41 Salesi Manu), 2 Luca Bigi (41 Ornel Gega), 1 Cherif Traore (67 Matteo Zanusso)

All. Umberto Casellato

Rugby Rovigo Delta:

15 Leonardo Mantelli, 14 Enrico Lucchin (62 Ross McCann), 13 Denis Majstorovic, 12 Joe Van Niekerk (67 Peter Pavanello), 11 Menon Francesco, 10 Alberto Chillon, 9 Giorgio Bronzini (62 Marco Frati), 8 Matteo Ferro (cap.)(59 Giacomo Bernini), 7 Guglielmo Zanini (53 Edoardo Lubian), 6 Edoardo Ruffolo, 5 Perry Parker, 4 Boggiani, 3 Roberto Tenga (67 Dario Bordonaro), 2 Marco Silva(63 Federico Silvestri), 1 Nicola Quaglio (74 Renzo Balboni)

All. Filippo Frati

E un match combattutto, ricco di mete ed emozioni quello che va in scena al Battaglini.

Dopo appena 4 di gioco è l ex terza linea Andrea De Marchi a portare avanti gli uomini di Casellato, l esordiente Traore ruba palla nei 30 metri avversari, attaccato scarica palla a Lucchese che in offload serve il rodigino biancoverde che va in meta in mezzo ai pali. James Ambrosini trasforma.

Il Rovigo Delta non perde tempo e reagisce, dopo pochi minuti riesce a costruire una maul avanzante che culmina con la meta di Zanini. Non trasformata dall’estremo Mantelli. Continui i capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra, al 14′ giallo ad Andrea Pratichetti che costringe il Benetton Rugby a difenfersi, Rovigo sfrutta la superiorità numerica, capitan Ferro riceve palla e realizza la seconda meta rodigina, Mantelli trasforma.

Al 23′ è il Benetton a portarsi in avanti, un’ottima trama offensiva costruita dai leoni biancoverdi viene finalizzata da Alberto Lucchese che realizza la meta, trasformata da Ambrosini portando il risultato sul 12 a 14. Sono gli uomini di coach Casellato a condurre il match in questo frangente di gara, al 29′ touche ben giocata da Treviso nei 5 metri avversari ma un passaggio sbagliato lancia Mantelli verso i pali, Ludovico Nitoglia riesce a fermarlo ed evitare il peggio. La metà dei padroni di casa arriva al 35′, quando in seguito ad una touche a favore di Rovigo, Boggiani trova il varco che lo conduce in meta. Mantelli non centra i pali.

Il primo tempo si chiude sul parziale di 17-14 in favore dei rossoblu.

Ad inizio secondo tempo il Benetton sostituisce Filippetto e Bigi al loro posto entrano Manu e Gega. Ed è proprio il pilone australiano, bravo a recuperare palla, trascinare un paio di avversari e scaricare su Naudè che trova la sua seconda meta in biancoverde, dopo quella realizzata due settimane fa contro Edimburgo. James Ambrosini non sbaglia la trasformazione.

Al 55′ secondo giallo per il Benetton, questa volta ai danni di Traore. Rovigo cerca di sfruttare il momento favorevole, e tra il 62′ e il 66′ riesce ad andare in meta prima con Bernini in seguito ad una maul e successivamente con Quaglio, mete entrambe trasformate da Mantelli. Il risultato è 31 a 21.

Il Benetton non ci sta a perdere e negli ultimi minuti di gioco si spinge in attacco, costruendo una serie di buone azioni, premiate dalla meta al 72′ di Dean Budd servito dall’offload di Ambrosini. Quest’ultimo poco dopo centrerà i pali.Treviso ci crede e non demorde, infatti al 78′ Andrea Pratichetti regala la vittoria al Benetton realizzando la quinta meta biancoverde. Ambrosini fa 5 su 5.

Risultato finale Rugby Rovigo Delta 31 Benetton Rugby Treviso 35


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE