AMICHEVOLE: London Wasps-Benetton Treviso 38-15

Treviso, 21 Agosto 2009

Londra, 22 agosto 2009

MARCATORI: pt 1′ Betsen meta; 13′ McLean p.; 15′ Varndell meta tr Hickey; 23′ Waldouck meta tr. Hickey; 28′ Kingi meta tr. McLean; 39′ Veale meta tr. Hickey; st 15′ Varndell meta tr. Hickey; 22′ Odejobi meta; 26′ Rizzo meta.
LONDON WASPS: Mitchell; Varndell, Waldouck, Jacobs, Wade; Hickey, Honeyben; Ward-Smith, Betsen, H. Ellis; Leo, Veale; Bocca, Lindsay, Beech. Entrati nel corso dell’incontro: Webber, French, Broster, Hart, Fury, Kefu, Odejobi, Van Gisbergen, Matthews, Elder, Payne, A. Ellis, Simpson. All. Edwards.
BENETTON TREVISO: Bortolussi; Vilk, Garcia, Waters, Benvenuti; McLean, Picone; Kingi, Vermaak, Barbieri; Van Zyl, A. Pavanello; Di Santo, Ghiraldini, Allori. Entrati nel corso dell’incontro: E. Ceccato, Rizzo, Rouyet, E. Pavanello, Orlando, Mulieri, Semenzato, Sgarbi, Goosen, Vidal. All. Smith.
NOTE: pt 26-10.

Buon test e uscita tra gli applausi per il Benetton Treviso, impegnato sul difficile campo dei London Wasps, formazione tra le più antiche e quotate d’Inghilterra e d’Europa. Sei mete a due e risultato finale di 38-15 e diverse occasioni non sfruttate per accorciare ulteriormente il divario.

Partenza da dimenticare per i biancoverdi che vanno sotto dopo soli diciassette secondi, con Serge Betsen, capitano di giornata delle “Vespe” londinesi, bravo a stoppare un calcio di liberazione all’interno dei 22 ospiti e a trovare subito la meta.

Immediata la reazione trevigiana con i Leoni bravi ad anticipare Varndell nella cattura del successivo calcio d’invio post meta e in grado di mettere sotto pressione i padroni di casa per diversi minuti, con tanto di mischia avanzante a pochi metri dalla linea di meta inglese, vanificata però da un in avanti.

Dopo una buona azione di Varndell sull’out di sinistra, fermata però dall’arbitro, che ravvisa un passaggio non regolare da parte di Waldouck, i Wasps cercano di attaccare addirittura partendo dai propri 22, ma cadono in errore commettendo un tenuto e venendo puniti dal piede di McLean.

Passano pochi minuti e di nuovo la formazione inglese può allungare, con Varndell bravo a trasformare in punti preziosi un’azione alla chiusa di Honeyben. Da un errore a metà campo dell’ex di turno, Fraser Waters, nasce invece un’azione di rimessa che porta Waldouck a segnare la terza meta dei suoi.

Al 28′ è però il Benetton a trovare la via della meta, con un’azione originata da mischia con Picone che trova un varco e serve Dion Kingi. Trasformazione affidata ancora a McLean e 19-10 parziale.

Dopo un paio di azioni positive, prima con Varndell e poi con Waldouck, i London Wasps passano per la quarta volta a ridosso della fine del primo tempo. Break di Honeyben e meta del seconda linea Veale per il 26-10 che chiude la frazione di gioco.

Molti cambi naturalmente nella ripresa e Benetton che parte bene e sfiora la meta con Benvenuti. Il giovane talento del vivaio schierato all’ala in questo incontro, non riesce a controllare la palla calciata da McLean e l’occasione sfuma.

Ma sono ancora i Wasps a segnare per due volte con altrettante azioni di pregevole fattura. Prima con Varndell: seconda marcatura per l’ala acquistata in estate da Leicester giudicata al termine dell’incontro Man of the Match; e successivamente con Odejobi.

Passano pochi minuti e da un’azione nata da intercetto su attacco dei Wasps, è il Benetton a segnare nuovamente con Rizzo grazie ad un buon drive di tutti gli avanti trevigiani.
A fine incontro, un paio di occasioni per parte con McLean e Wade prima del triplice fischio finale.


Share

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OK MORE