infografica convocati italia

16 LEONI CONVOCATI TRA I 34 AZZURRI SELEZIONATI DAL CT O’SHEA, INVITATI ANCHE RICCIONI E TRAORE


NAZIONALE, 34 CONVOCATI PER IL RADUNO CHE PORTA AL NATWEST 6 NAZIONI

AZZURRI IN RADUNO A ROMA DAL 21 AL 24 GENNAIO: INVITATI RICCIONI E TRAORE

Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha convocato trentaquattro giocatori per il raduno di preparazione al NatWest 6 Nazioni 2018 e che si svolgerà presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma da domenica 21 a mercoledì 24 gennaio.

Gli Azzurri si ritrovano per il primo ritiro dell’anno a meno di due mesi dalla sfida di Padova contro il Sudafrica, atto conclusivo del trittico di novembre 2017, per iniziare l’avvicinamento alle prime due giornate del Torneo che li opporranno domenica 4 febbraio all’Olimpico di Roma ai campioni in carica dell’Inghilterra – numero due del ranking mondiale dietro agli All Blacks –  e sabato 10 febbraio all’Aviva Stadium di Dublino all’Irlanda, terza forza della graduatoria World Rugby.

O’Shea conferma il blocco di giocatori visti in novembre e ritrova il flanker delle Zebre RC Maxime Mbandà, il seconda linea bianconero George Biagi e l’apertura dei Leoni della Benetton Tommaso Allan, fermi ai box per infortunio nei test d’autunno.

Prima convocazione assoluta per Jake Polledri, 22enne flanker del Gloucester Rugby già azzurro con l’Italia U20 e l’Italia Emergenti, mentre sono stati invitati a partecipare alla tre-giorni di allenamento i due giovani piloni della Benetton Rugby Marco Riccioni e Cherif Traorè, entrambi al primo assaggio di Nazionale Maggiore.

CLICCA QUI PER I BIGLIETTI DEL NATWEST 6 NAZIONI 2018

CLICCA QUI PER SCARICARE L’APP UFFICIALE E CONSULTARE I PROFILI DEGLI AZZURRI

“L’aspetto eccitante in questo gruppo – ha dichiarato il CT dell’Italia, Conor O’Shea – è il numero di opzioni che stiamo sviluppando e le scelte che ora abbiamo a disposizione. Dobbiamo continuare a costruire la profondità e siamo consapevoli di dover migliorare, ma abbiamo compiuto progressi importanti rispetto a un anno fa”.

“Sono consapevole che saremo giudicati sulla base dei risultati – ha detto il tecnico irlandese, al suo secondo Torneo sulla panchina della Nazionale – ma sappiamo bene tutti del livello di gioco con cui andremo a confrontarci e delle sfide che ci attendono in ogni partita, a cominciare dall’affrontare la seconda e la terza squadra del ranking mondiale nell’arco di sei giorni nelle prime due giornate. Se come Federazione continueremo a crescere e sviluppare i nostri giocatori, il sistema ed i processi come stiamo facendo continueremo a ridurre il gap con le altre Nazioni”.

“Per quanto riguarda la squadra, ci sono alcuni giovani di particolare talento e ci prepareremo a prendere qualche rischio, nei mesi a venire, per trasformare il possesso in punti. Abbiamo messo le fondamenta per progredire e anche se le sfide del 6 Nazioni saranno difficili lo sport è fondato sulla sfida e sulla solidità mentale. Solo un gruppo di giocatori e uno staff con la mentalità giusta può affrontare gli appuntamenti che ci aspettano: abbiamo un gruppo pronto a farlo”.

“Sono sicuro – ha concluso O’Shea – che ci sono un paio di veterani della Nazionale dispiaciuti per non essere stati selezionati, ma potranno rientrare nel corso del 6 Nazioni. Abbiamo anche invitato due giocatori, Cherif (Traore) e Marco (Riccioni), per poterli vedere e lavorare più a stretto contatto con loro e capire a che punto sono. E’ un principio che andremo ad applicare nuovamente in futuro ma che non indica in alcun modo a quale punto si trovino nelle gerarchie di selezione”.

Questi i giocatori convocati per il raduno del 21/24 gennaio a Roma, al termine del quale verrà ufficializzata la lista dei 31 atleti selezionati per i test-match contro Inghilterra e Irlanda:

Piloni

Simone FERRARI (Benetton Rugby, 8 caps)

Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club,  20 caps)*

Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 2 caps)

Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 2 caps)*

Tallonatori

Luca BIGI (Benetton Rugby, 6 caps)

Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 89 caps)

Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 4 caps)

Seconde linee

George BIAGI (Zebre Rugby Club, 19 caps)

Dean BUDD (Benetton Rugby, 6 caps)

Marco FUSER (Benetton Rugby, 27 caps)*

Federico RUZZA (Benetton Rugby, 3 caps)*

Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 99 caps)

Flanker/n.8

Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club, 1 cap)*

Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby, 3 caps)*

Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 11 caps)*

Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 2 caps)

Sergio PARISSE (Stade Francais, 129 caps) – capitano

Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, esordiente)

Abraham STEYN (Benetton Rugby, 17 caps)

 

Mediani di mischia

Edoardo GORI (Benetton Rugby, 65 caps)*

Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 23 caps)

Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 8 caps)*

Mediani d’apertura

Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 33 caps)

Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 25 caps)

Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 3 caps)

Centri-Ali-Estremi

Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 8 caps)*

Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 45 caps)*

Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 7 caps)

Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 8 caps)*

Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 5 caps)

Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 3 caps)

Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 3 caps)*

Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 14 caps)*

Leonardo SARTO (Glasgow Warriors, 34 caps)*

Giocatori invitati

Marco RICCIONI (Benetton Rugby, esordiente)* – pilone

Cherif TRAORE (Benetton Rugby, esordiente)* – pilone

Non considerati per infortunio: Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs)*, Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby)*, Ornel GEGA (Benetton Rugby), Federico ZANI (Benetton Rugby)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 




NEWSLETTER

NEXT MATCH: